“Your First Eures Job": 500 posti disponibili per lavorare in UE

È stato presentato a Zevio il programma di mobilità europeo. Obiettivo combattere la disoccupazione e sostenere le imprese nella ricerca di personale

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di VeronaSera

“Your First Eures Job 5.0 nel nostro Paese – dichiara l’europarlamentare Remo Sernagiotto promotore dell’iniziativa – ha coinvolto 1500 giovani da febbraio 2017 ad oggi. Sono disponibili ancora 500 posti. L’obiettivo è quello di offrire agli under 35 opportunità professionali in UE e allo stesso tempo di favorire gli imprenditori nella ricerca di nuova forza lavoro: la domanda-offerta non va sempre nella stessa direzione e le aziende possono riscontrare difficoltà a trovare figure specifiche nel proprio Paese. Il problema principale dell’Europa non è la mancanza di iniziative, ma la mancanza di comunicazione: ecco perché ho deciso di organizzare incontri nel territorio per informare”. Il tuo primo lavoro EURES è un programma di mobilità dell’Unione europea avviato con lo scopo di aiutare i giovani (18-35 anni) a trovare un lavoro, tirocinio o apprendistato in Unione Europea, in Norvegia o in Islanda. Il progetto consente di ottenere un supporto finanziario per effettuare un colloquio all’estero e per le spese per formazione (ad esempio corsi di lingua), riconoscimento delle qualifiche e trasloco. Gli aiuti sono rivolti anche ai datori di lavoro per la copertura di costi legati al programma di integrazione. Il programma 5.0 termina a febbraio 2019, le domande dovranno pervenire entro il 31 dicembre 2018. Dal 2017 sono partiti anche i contributi per il nuovo progetto “Reactivate” che amplia l’età di fruizione agli over 35 per i disoccupati o coloro che hanno perso il lavoro, favorendo anche il trasferimento della famiglia.

Torna su
VeronaSera è in caricamento