rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Economia

Veronetta spinge il mercato immobiliare al ribasso

Secondo il Centro studi Tecnocasa la compravendita di abitazioni nel centro storico cala dell'1,1%

Nei primi sei mesi del 2011 le quotazioni immobiliari veronesi sono diminuite dell’1,1%. Questo il dato generale che si evince da un aprofondito rapporto del Centro studi Tecnocasa, che ha passato in rassegna l'andamento della compravendita di case scaligere.

Sul mercato del centro storico si registra un calo dell’1,3%
, da attribuire in particolare alla tendenza negativa del mercato del quartiere Veronetta. Si riscontrano delle difficoltà per gli acquisti nella fascia di spesa superiore a 800mila euro, che solitamente interessa le metrature di 250-300 metri quadri. Le abitazioni dal valore inferiore a 800mila euro si vendono più facilmente. Nel centro storico si compravendono principalmente bilocali e trilocali. Il bilocale, per il quale si mette in conto un budget medio di 300mila euro, è acquistato da investitori oppure dai genitori per i figli. Le zone più apprezzate del centro storico sono naturalmente piazza delle Erbe, piazza dei Signori e le strade limitrofe.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Veronetta spinge il mercato immobiliare al ribasso

VeronaSera è in caricamento