menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Veronafiere chiude il 2009 con +19,5%

Veronafiere chiude il 2009 con +19,5%

Veronafiere chiude il 2009 con +19,5%

Presentato un bilancio netto di 1,5 milioni di euro e 42 esposizioni nel carnet

Veronafiere, primo organizzatore diretto di manifestazioni espositive in Italia, archivia un 2009 ampiamente positivo segnando risultati superiori alle attese di inizio anno. L'ente di Viale del Lavoro ha chiuso il bilancio consolidato, approvato ieri sera dall’assemblea dei soci, con un fatturato di 83,1 milioni di euro, segnando un incremento del 19,6 percento rispetto alle previsioni. Superiori alle attese anche il Margine Operativo Lordo, che si attesta a 11,6 milioni (+ 32,5 percento rispetto alle previsioni), il risultato Operativo, pari a 4,3 milioni di euro e l’utile netto, che si attesta a 1,5 milioni di euro.

Dall’analisi dei risultati consuntivi emerge, quindi, la capacità di Veronafiere di contenere i negativi effetti che la violenta crisi economica ha prodotto sull’economia mondiale. I risultati emersi dai consuntivi 2009 evidenziano, infatti, una situazione sostanzialmente in linea con i risultati registrati l’anno precedente e comunque migliorativa nel confronto col 2006, anno comparabile per tipologia di manifestazioni in calendario. Nel 2009, il quartiere espositivo di Veronafiere è stato operativo per ben 136 giornate, durante le quali si sono volte 42 manifestazioni espositive per 723mila metri quadrati venduti, alle quali hanno preso parte 15mila espositori e 1 milione 123 mila visitatori. L’attività congressuale ha visto l’organizzazione di 460 convegni per 60 mila presenze.

"Nonostante il difficile quadro economico internazionale – ha dichiarato il presidente Ettore Riello – anche nel 2009 Veronafiere ha segnato risultati positivi, secondo le previsioni del piano industriale di sviluppo, confermando anche la quota parte di investimenti autofinanziati, pari a 15 milioni di euro per lo scorso anno, per il miglioramento delle infrastrutture. Anche l’azione di consolidamento del nostro ruolo di piattaforma al servizio del sistema Paese per l’interscambio con l’estero, ha visto la realizzazione di due delle quattro partnership previste a fine piano industriale, nel 2014, con la costituzione della Veronafiere Lems India Private Limited con sede a NewDelhi e l’accordo con il Trade Development Council di Hong Kong".

"L’attività internazionale di Veronafiere - ha sottolineato Giovanni Mantovani, direttore generale –, che ha visto nel 2009 l’organizzazione di 18 eventi in 11 Paesi, tra i quali Corea del Sud, Giappone, India, Brasile, Stati Uniti d’America, Russia e Cina, caratterizza fortemente, e si riversa positivamente, sulle manifestazioni promosse nel quartiere espositivo. La percentuale, infatti, di presenze estere é del 28,89% tra i visitatori e del 26,53% tra gli espositori: medie di molto superiori al range del settore".
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento