menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Veronafiere in Egitto in una quattro giorni dedicata all'industria del marmo

Terza edizione di MS Marmomacc + Samoter Africa e seconda edizione di Projex Africa. Oltre 100 espositori al Cairo provenienti da otto diverse nazioni

L'industria egiziana di marmi, graniti ed alabastro è oggi ottava al mondo per dimensioni, con un export di materiali lapidei aumentato in quantità del 490% negli ultimi otto anni. Nonostante la lieve battuta d’arresto del 2015 (-3% delle esportazioni) dovuta al calo della domanda cinese, il settore è destinato a crescere del 15% nei prossimi quattro anni, con una produzione che nel 2020 aumenterà di 650mila tonnellate. Lo certificano i dati del rapporto su marmi e pietre in Egitto, presentato al Cairo nella giornata inaugurale della terza edizione di MS Marmomacc + Samoter Africa e della seconda edizione di Projex Africa, le due manifestazioni dedicate al mondo delle costruzioni in programma nella capitale egiziana fino al 13 dicembre.

Ad organizzarle è Veronafiere che porta sull’altra sponda del Mediterraneo il proprio know-how nella filiera del marmo, delle macchine movimento terra e dell'edilizia sostenibile, accompagnando su questo mercato oltre 40 aziende internazionali. Con oltre cento espositori da Egitto, Italia, Cina, Brasile, Bulgaria, Emirati Arabi Uniti, Germania e Turchia, tre padiglioni e 6mila metri quadrati di superficie, l’appuntamento rappresenta l’evento di riferimento per il comparto nel continente africano.

L'Italia è uno dei principali partner commerciali dell'Egitto, in particolare nel segmento lapideo dove è il secondo fornitore di macchine e tecnologie di lavorazione della pietra con 2,4 milioni di euro di interscambio nel 2015 e il sesto importatore di blocchi di marmo grezzo egiziani, per 1,5 milioni di euro.

"Con MS Marmomacc + Samoter Africa e Projex Africa, Veronafiere consolida la propria presenza nel continente africano - spiega Giovanni Mantovani, direttore generale di Veronafiere e membro del Business council italo-egiziano – Nella nostra attività fieristica che guarda ai mercati del mondo consolidati ed emergenti, il Nord Africa è un’area su cui stiamo investendo da tempo nei settori delle costruzioni e dell’agroalimentare. Oltre all’Egitto, puntiamo sul Marocco, con gli eventi di Medinit Expo e Medinit Agro, e sull’Etiopia, dove ha debuttato proprio quest’anno Building East Africa".

Quest’anno debutta anche Stones of Africa Gallery: la più completa mostra sulle varietà dei marmi, graniti e pietre africani. Nell’ambito di Projex Africa, invece, va in scena il summit internazionale Middle East Summit Buildings & Façades, con un focus sulle tecniche costruttive green e le ultime scoperte nel campo di materiali, facciate, serramenti ed energie rinnovabili.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cultura

Gelaterie d’Italia: Gambero Rosso premia la veronese "Terra&Cuore" con Due Coni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    CBD: benefici e controindicazioni

  • Benessere

    Tremolio all’occhio, perché e come evitarlo

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento