menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pensioni da fame anche a Verona: un anziano su otto non riceve più di 500 euro al mese

Aumentano sempre di più i casi di persone sprofondate sotto la soglia di povertà. Secondo l'Istat particolarmente critica è la situazione dei pensionati, che fanno sempre più fatica a tirare avanti

Ritorna l'allarme povertà in provincia. Dopo gli allarmanti dati Istat che presentavano una statistica secondo cui un veronese su quattro guadagna meno di 600 euro, oggi l'Istituto di statistica italiano ha aperto un altro vaso di Pandora, quello delle pensioni. 

SITUAZIONE TRAGICA - Secondo quanto diffuso nelle scorse ore, infatti, la situazione dei pensionati non è affatto incoraggiante. Nel 2011 quasi la metà dei pensionati, circa 7,4 milioni, il 44,1% del totale, avrebbe ricevuto redditi da pensione per un importo mensile inferiore a 1.000 euro. Per 2,2 milioni (il 13,3%) le prestazioni non superano i 500 euro. Nel dettaglio, se il 13,3% ottiene meno di 500 euro al mese, al 30,8% entrano tra i 500 e i 1.000 euro. Il report, condotto dall’Istat insieme all’Inps, fa inoltre sapere che il 23,1% dei pensionati percepisce tra i 1.000 e i 1.500 euro, mentre il restante 32,8% riceve un importo superiore ai 1.500 euro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento