Economia Villafranca di Verona / Via Dossobuono

Verona, Meridiana Fly in crisi al Catullo: centinaia di dipendenti rischiano il lavoro. Via a sciopero

Nuovi grattacapi e disagi in vista delle partenze per le vacanze all'aeroporto di Verona-Villafranca. La compagnia sarda in terra scaligera conta 300 tra piloti, steward, hostess e personale per i servizi a terra

Nuovi grattacapi all’aeroporto “Catullo”. Dopo il dramma dei lavoratori a terra della “Avio Handling”, messa in liquidazione, arrivano quelli di Meridiana Fly. La compagnia sarda, di proprietà araba, ha base operativa a Villafranca e in terra scaligera conta 300 tra piloti, steward, hostess e personale per i servizi a terra. La crisi però ha colpito duro quella che era la maggior responsabile del traffico passeggeri del Catullo (circa 1,5 milioni scesi a 500mila nel corso degli anni). Gli esuberi in tutta Italia sono 1300 sul totale dei 2500 dipendenti. Per questo, e per protestare contro i nuovi accordi presi dalla compagnia aerea sul noleggio degli aerei a società esterne dall’Est Europa, circa una sessantina di lavoratori hanno protestato nel piazzale dell’aeroporto. Dal 2011 sono in Cassa integrazione che scadrà l’anno prossimo e centinaia di persone rischiano di rimanere senza lavoro.

A tentare una mediazione con la proprietà saranno le amministrazioni di Villafranca, per opera del sindaco Mario Faccioli, e di Verona con Flavio Tosi. Nei giorni scorsi quest’ultimo era riuscito a parlare con l’amministratore delegato di Meridiana, Roberto Scaramella, per capire quali sono le intenzione della compagnia che avrebbe comunque già dichiarato che la base di Villafranca non è in discussione perché ritenuta assolutamente strategica. A preoccupare, spiega il Corriere veneto, tuttavia è la perdita di alcuni aerei.

«Con le sue ultime dichiarazioni l’amministrazione delegato - spiega Riccardo Lonetto, delegato del sindacato di base Usb (quello maggioritario tra gli assistenti di volo Meridiana) - non accenna alla chiusura della base di Verona, ma la messa a terra degli Airbus 320 in favore dei Boeing 737 va nella direzione di un impoverimento della capogruppo, in favore di una controllata che per altro non dispone del bene più prezioso di una compagnia area, ovvero gli slot».

Per domenica prossima è previsto uno sciopero. Data quantomai critica per chi deciderà di spostarsi per le vacanze. Già negli scorsi mesi si erano presentati diversi disagi per Meridiana con ritardi e cancellazioni di alcuni voli dovuti alle difficoltà economiche.

LA PROTESTA AL CATULLO DI VERONA DEI CASSINTEGRATI DELLA MERIDIANA FLY

Meridiana Fly in crisi all'aeroporto di Verona, proteste e scioperi

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verona, Meridiana Fly in crisi al Catullo: centinaia di dipendenti rischiano il lavoro. Via a sciopero

VeronaSera è in caricamento