Economia

Verona accelera con la fibra ottica di Open Fiber: al via la commercializzazione dei servizi FTTH con Wind Tre

Le prime 20mila unità immobiliari già cablate nella città dell’Arena possono beneficiare di una velocità di connessione fino a 1 Gigabit per secondo

La rete ultraveloce di Open Fiber accende Verona, città patrimonio Unesco e tra i distretti economici più importanti del Belpaese: è stata infatti aperta la vendibilità dei servizi su fibra ottica in modalità FTTH (Fiber To The Home) per le prime 20mila unità immobiliari già collegate alla banda ultra larga, che da oggi possono così beneficiare di una connessione rapida, sicura e a prova di futuro. La fibra di Open Fiber è disponibile nei quartieri Borgo Milano, San Massimo, Borgo Nuovo e Golosine, ma procedono i lavori per raggiungere tutte le oltre 100mila unità immobiliari previste dal progetto.

Grazie ad un investimento da 35 milioni di euro, la società guidata da Elisabetta Ripa sta portando la fibra ultraveloce direttamente nelle case e negli uffici pubblici e privati della città scaligera attraverso un’infrastruttura di rete di circa 700 km, che assicura una velocità di connessione fino a 1 Gigabit al secondo, consentendo così il massimo delle performance.

L’obiettivo di Open Fiber è realizzare una rete quanto più pervasiva ed efficiente possibile, che favorisca il recupero di competitività del “sistema Paese” e, in particolare, l'evoluzione verso “Industria 4.0”. La nuova infrastruttura abiliterà numerosi servizi innovativi per Enti, cittadini e imprese della città di Verona, che si estenderanno ad ambiti come lo smart working, lo streaming online di contenuti in HD, l’e-learning, il cloud computing, la domotica, nonché le applicazioni per la gestione del territorio, dalla videosorveglianza ai sistemi per il controllo dei livelli di inquinamento.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verona accelera con la fibra ottica di Open Fiber: al via la commercializzazione dei servizi FTTH con Wind Tre

VeronaSera è in caricamento