Giovedì, 21 Ottobre 2021
Economia Negrar / Via Casette

Vendemmia 2021, il presidente Casa Vinicola Sartori: «Confermata la qualità e l'eccellenza made in Italy»

Sulle vendite «domanda in aumento dell'11% nei primi 5 mesi dell'anno». Andrea Sartori: «Sarà una vendemmia di ottima qualità, sia per le uve bianche sia per quelle rosse»

«Nonostante un calo della produzione pari al 9% a causa delle anomalie climatiche, il settore vitivinicolo italiano si conferma leader mondiale con 44,5 milioni di ettolitri per il 2021, prima regione italiana fra tutte il Veneto». A dirlo è Andrea Sartori, presidente di Casa Vinicola Sartori in merito alla vendemmia 2021. Lo stesso Sartori poi aggiunge: «Sembra che sia una vendemmia leggermente più scarsa rispetto all'anno precedente per tutte le denominazioni del Veneto, considerando che abbiamo avuto cali dal 5 al 20% nelle varie province venete, a causa delle gelate primaverili e di alcune grandinate che hanno diminuito sensibilmente la produzione. Tuttavia sarà una vendemmia di ottima qualità, sia per le uve bianche sia per quelle rosse, a conferma delle eccellenze made in Italy».

Secondo Andrea Sartori si tratta di «una riprova del valore dei nostri vini e della straordinaria capacità di resilienza dimostrata da un comparto che sta beneficiando delle progressive riaperture e della ripresa del turismo. Si rileva una tendenza al rialzo dei valori di scambio delle uve causata dalla diminuzione della produzione. È altresì positivo il dato relativo alle vendite, - conclude Sartori - sia sul mercato interno sia sul versante estero, con una domanda in aumento dell'11% nei primi 5 mesi dell'anno».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vendemmia 2021, il presidente Casa Vinicola Sartori: «Confermata la qualità e l'eccellenza made in Italy»

VeronaSera è in caricamento