Giovedì, 18 Luglio 2024
Economia

«Contrari ai ticket sui turisti ma non ai quello sui bus turistici. È incomprensibile»

Accompagnatori e le guide turistiche abilitate di Verona: «Dal 2008 il ticket è passato da 30 a 300 euro. Poche città italiane sono così vampiresche»

Ticket sui turisti, perché no? Almeno così lo pagherebbero tutti. Usa ancora una volta l'ironia Ippogrifo, l'associazione che raccoglie gli accompagnatori e le guide turistiche abilitate di Verona.

Accompagnatori e guide veronesi sono entrati nella recente polemica sull'ipotesi di introdurre anche a Verona il ticket d'ingresso per i turisti. Ma lo hanno fatto per rivendicare una loro storica battaglia, quella contro il ticket che da quasi vent'anni devono pagare i bus turistici a Verona.

«Non comprendiamo perché l'amministrazione Tommasi sia contraria ad un ticket d'ingresso sui turisti in arrivo a Verona - si legge in una nota diffusa da Ippogrifo - E nemmeno perché tutti gli operatori economici del turismo lo siano. L'imposta sul nulla c'è già dal 2008. Era di 30 euro e l'ha introdotta la prima giunta Tosi. Il centrosinistra era contrario. La seconda giunta Tosi lo aveva portato a 50 euro. Il centrosinistra era contrario. La giunta Sboarina lo ha triplicato a 150 euro. Il centrosinistra era contrario. La giunta Tommasi di centrosinistra lo ha confermato, riducendo i servizi ai turisti e reintroducendo la salassata dell'acquisto del ticket al parcheggio bus che, se comprato sul posto all'arrivo e non prima, costa 300 euro. Poche città italiane sono così vampiresche. Ma solo sui turisti che arrivano in bus. Chi arriva in treno o in auto no. Noi, che dal 2008 siamo contrari alla gabella, ci limitiamo ad assistere ai contorcimenti logici e politici di una città che, nonostante questa classe dirigente, continua ad attirare gente. Aspettiamo che qualcuno ci spieghi perché 50 turisti che arrivano sulle 4 ruote di un bus pagano il ticket, ma 50 turisti che arrivano sulle 200 ruote di 50 auto non pagano».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Contrari ai ticket sui turisti ma non ai quello sui bus turistici. È incomprensibile»
VeronaSera è in caricamento