rotate-mobile
Venerdì, 1 Luglio 2022
Economia Zai / Via Evangelista Torricelli

Superbonus e nodo cessione del credito, Casartigiani Verona: «Grosse difficoltà per imprese in crisi di liquidità»

Il presidente Luppi: «Vanno trovate soluzioni per salvaguardare le imprese che hanno investito e attendono un ritorno»

Il mondo dell’edilizia in questi ultimi mesi è in notevole fermento e le novità che riguardano anche il superbonus stanno mettendo a dura prova la tenuta economica di molte piccole e medie imprese operanti nel settore. Come noto i fruitori delle agevolazioni possono richiedere lo sconto in fattura oppure la cessione del credito alle banche, istituti intermediari oppure ad altri soggetti come l’impresa che effettua i lavori. Tuttavia, si legge in una nota di Casartigiani Verona, «le domande che riguardano la cessione del credito risultano bloccate, una situazione di stallo che non sembra destinata a risolversi tanto presto». 

Luca Luppi presidente di Casartigiani Verona

Luca Luppi presidente di Casartigiani Verona sottolinea: «Ci troviamo con i tempi delle pratiche raddoppiati, costi di cessione del credito che possono arrivare al 15-20% dell’importo e banche, non solo quelle piccole, ma anche le grandi, che ormai non accettano più la cessione o frappongono mille ostacoli. E così la proroga appena decisa con il “decreto aiuti” del termine per l’esecuzione del 30% dei lavori (come condizione per ottenere il Superbonus del 110%) rischia di essere inutile. La situazione non può risolversi se non si sblocca prima la cessione dei crediti».

Il presidente di Casartigiani Verona spiega inoltre che «dopo le difficoltà vissute con la pandemia il settore dell’edilizia è ripartito grazie anche agli incentivi fiscali, ma ora dobbiamo affrontare le problematiche legate alla riscossione dei crediti che stanno creando grosse difficoltà alle imprese in crisi di liquidità e alle modifiche repentine che rischiano di bloccare il settore». Il presidente Luppi quindi conclude: «Adesso gli istituti di credito sono in attesa di soluzioni governative e vanno trovate al più presto misure correttive per salvaguardare le imprese che hanno investito e attendono un ritorno. Bisogna tutelare il lavoro di tanti professionisti, aziende e installatori che altrimenti si troveranno in enorme difficoltà».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Superbonus e nodo cessione del credito, Casartigiani Verona: «Grosse difficoltà per imprese in crisi di liquidità»

VeronaSera è in caricamento