rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Economia

Stanziati 14 milioni di euro per distretti e filiere

I bandi intendono semplificare le procedure e promuovere le imprese all'estero

Nuovi bandi regionali di complessivi 14 milioni di euro per i distretti produttivi e le aggregazioni di filiera sono stati annunciati oggi a Verona dall’assessore regionale all’Economia Vendemiano Sartor. I bandi saranno approvati in agosto e punteranno alla semplificazione delle procedure e alla riapertura della linea di promozione dell’internazionalizzazione delle imprese.
L’annuncio è stato fatto nella sede della Confindustria scaligera al convegno dal titolo “Distretti e aggregazione di filiera: progetti, novità e finanziamenti.” Sartor ha affermato che “l’istituzione dei distretti da parte della Regione è stata motivata principalmente dall'esigenza di fare sistema. Nell’economia globalizzata serve capacità di lavorare in rete”. Secondo l’assessore, i distretti sono il mezzo giuridico ed operativo più efficace ed efficiente per riqualificare, ammodernare e rafforzare il modello socio economico veneto. “Il successo dei distretti e delle aggregazioni di filiera – ha sottolineato - è dovuto essenzialmente alla capacità di essere flessibili e di fare sinergia spontanea puntando sull'innovazione e la ricerca.

Questa logica rientra appieno nei bandi 2009, in fase di approvazione da parte della Giunta veneta e la cui pubblicazione sarà a fine agosto. Per i distretti produttivi ci sarà uno stanziamento di complessivi 9.9 milioni di euro (4.8 milioni a carico della Regione e 5 milioni a carico del Ministero dello Sviluppo Economico). Con questo intervento verrà riattivata la misura dedicata alle partecipazioni fieristiche e all'allestimento di showroom e saranno confermate le indicazioni sull'innovazione tecnologica, i processi di internazionalizzazione, una produttività più efficiente, in particolare sulla dimensione ecologica e ambientale”.
Per quanto riguarda le “aggregazioni di filiera e di settore” Sartor ha sostenuto che “emerge e si rafforza un progressivo e costante processo di maturazione 'culturale' dei soggetti coinvolti nelle aggregazioni, siano esse di distretto, di metadistretto o di filiera produttiva. Per le aggregazioni di filiera il bando destinerà 3.5 milioni di euro per il rafforzamento strutturale delle imprese”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stanziati 14 milioni di euro per distretti e filiere

VeronaSera è in caricamento