rotate-mobile
Economia

Solarexpo, ministro Romano "Bioenergie fonte di reddito"

Questa mattina inaugurata la fiera sulle energie rinnovabili, pronta a ospitare 70mila visitatori

Al via stamattina Solarexpo, la mostra-convegno internazionale sulle energie rinnovabili che, con i suoi millequattrocento espositori provenienti da quaranta paesi di tutto il mondo, undici padiglioni espositivi e 70mila visitatori professionali attesi, è diventata per importanza il terzo evento al mondo. In agenda il tema caldo degli sconvolgimenti generati nel panorama energetico mondiale dallo "tsunami nucleare" e dalle tensioni in Nord Africa: è l'opportunità concreta per le energie rinnovabili di candidarsi a un ruolo centrale nei sistemi energetici dei paesi avanzati già all'orizzonte del 2020, e a crescere ancor più nei decenni successivi.

"Quella della bioenergie può e deve essere una fonte di reddito complementare per gli agricoltori, ma non deve in nessun modo sostituire quello derivante dalla produzione agricola destinata all’uso alimentare: per il nostro governo rappresenta un punto fermo". Queste le parole del ministro dell'Agricoltura Saverio Romano, intervenuto in vista della giornata inaugurale della fiera - Le energie da fonti rinnovabili agricole sono una leva per la competitività". Per il titolare del dicastero di via XX settembre la barra del timone è puntata su un principio di complementarietà delle agroenergie all’agricoltura, intesa in senso più ampio. "La ricetta vincente per le energie verdi in agricoltura - continua Romano - è la filiera corta, per soddisfare il fabbisogno energetico delle aziende, ma anche per fornire ai produttori un reddito complementare e allo stesso tempo tutelare la produzione agricola, il paesaggio e l’ambiente".

Resta da risolvere il nodo della coesistenza fra produzioni agroenergetiche e quelle destinate all’alimentazione. Un punto sul quale il ministro raccomanda di evitare "posizioni preconcette". L’Italia "deve fare i conti con una quantità limitata di terreno agricolo - spiega Romano - Per questo è fondamentale lavorare a un'adeguata pianificazione dei bacini agroenergetici, alla quale segua un attento lavoro di controllo e indirizzo. La valorizzazione agroenergetica dei sottoprodotti può tradurre in reddito quelli che oggi rappresentano costi per le imprese, contribuendo anche a innalzare la compatibilità ambientale delle attività agricole ed agroalimentari".

Saverio Romano giudica positivamente la proposta del ministro dell'Economia Giulio Tremonti di una politica comunitaria sulle rinnovabili. "Un’iniziativa assunta a livello europeo avrebbe un impatto maggiore - commenta - anche se sarebbe indispensabile calibrare nella maniera migliore un programma di questo tipo, adattandolo alle esigenze e alle caratteristiche di ogni singolo Stato".


In Evidenza

Potrebbe interessarti

Solarexpo, ministro Romano "Bioenergie fonte di reddito"

VeronaSera è in caricamento