Societ di recupero crediti, dei veri spillatori

Recupero crediti: non caschiamoci. Solo promesse, ma vogliono spillar soldi

Societ di recupero crediti, dei veri spillatori
La disoccupazione aumenta, la situazione finanziaria delle famiglie è ridotta all'osso fra bollette, canoni, bolli auto, spesa alimentare, vestiario, eccetera. Chi ancora ha la possibilità di arrivare alla fine del mese si vede arrivare cartelle esattoriali di imposte o mancati versamenti all'erario riferiti “all'era del ferro”, infatti, battiamolo fin che è caldo, dicono loro, ma non potevano mancare in questo mondo di furbi le società di recupero crediti.

Stanno crescendo come i funghi, non limitandosi alla sola richiesta del credito ma, spesso e volentieri, passano dall'arroganza all'intimazione e alla minaccia, coinvolgendo familiari e, a volte, pure persone che nulla hanno a che vedere con il debitore. Potremmo definirli cravattari? Non certamente l'esercito della salvezza, anzi, direi proprio l'esercito dei mercenari. Della persona e delle sue difficoltà non gliene frega proprio nulla. Il solo scopo e quello di spillare il più possibile. Il più delle volte chi esercita questa attività è persona senza una minima preparazione, ma buttata sulla strada con uno scopo ben preciso. Possibile che non si possa avere una regolamentazione, istituendo un albo professionale, senza nascondersi dietro società o studi legali? Il recupero crediti è un’attività delicata, se mal gestita può creare grossi e, a volte, gravi problemi all'interno della sfera familiare. Non facciamoci impaurire da queste figure, rivolgiamoci a persone competenti e preparate al fine di essere tutelati nei nostri diritti e sopratutto nella privacy.
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Due classi chiuse per casi positivi al virus nel Veronese: «Rispettate le precauzioni»

  • Per gli otto comuni veronesi confinanti col Trentino 4 milioni di euro

  • Picchiata dal marito: luna di miele da incubo per una sposa veronese

  • Nuovi 40 casi positivi al virus nel Veronese e 1.987 gli isolati: tutti i Comuni di riferimento

  • La fuga dopo la rapina diventa un incidente mortale: perde la vita una 29enne

  • Innamorata di un ragazzo, genitori non approvano e la tengono chiusa in casa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeronaSera è in caricamento