Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sciopero dei lavoratori di trasporto merci e logistica a Verona per «un contratto dignitoso»

La manifestazione si è tenuta lunedì mattina in piazza dei Signori, mentre le sigle sindacali hanno fatto sapere che l'astensionismo dal lavoro in provincia di Verona si è attestato intorno al 50%

 

«Molto partecipato il presidio veronese in Piazza Dante dei lavoratori dei trasporti del comparto merci e logistica che chiedono il rinnovo del contratto collettivo nazionale di lavoro per integrare i magri salari e salvaguardare le conquiste finora ottenute».

Sono Raffaello Fasoli, Gianluca Di Filippo e Samuela Benvegnù, per le segreterie veronesi di Filt-Cgil, Fit-Cisl e Uiltrasporti, a commentare la protesta che nella mattinata di lunedì 29 marzo si è tenuta nel centro storico di Verona. Nella stessa mattinata le sigle sindacali hanno partecipato ad un incontro negli uffici di via Santa Maria Antica, mentre in molti avrebbero dato il proprio sostegno scioperando per un giorno. 

«Verso le 10 - proseguono i sindacati - una delegazione dei circa 150 lavoratori presenti in piazza, accompagnata dai responsabili delle categorie sindacali di Cgil Cisl e Uil Verona, ha avuto un incontro in Prefettura che si è impegnata, a Verona come nel resto d’Italia dato che la protesta era nazionale, a riferire le criticità ai Ministeri competenti.
Molto buoni anche i tassi di astensione dal lavoro che nella nostra provincia si attestano attorno al 50%.
Magazzinieri, spedizionieri lavoratori della logistica sono pronti a tornare al tavolo per chiudere un contratto dignitoso e che non retroceda sul tema delle tutele. Questo è il messaggio che oggi è passato. Ora tocca alle controparti datoriali dare un riscontro positivo. Noi siamo pronti a mobilitarci ancora».

Potrebbe Interessarti

Torna su
VeronaSera è in caricamento