Cooperativa Sinco, prosegue ad oltranza lo sciopero delle dipendenti

Lavorano per la coop del gruppo Nival. Chiedono maggiore rispetto e dignità e un risarcimento per il disagio causato dal recente e non concordato trasferimento

(Foto Facebook Filt Cgil)

Non si sblocca lo scontro tra i dipendenti e la cooperativa Sinco del gruppo Nival, al lavoro nell'appalto Vetrerie Riunite e dunque continua lo sciopero ad oltranza cominciato lunedì 9 luglio. Il presidio, davanti lo stabilimento di via Broggio a Isola Rizza, vede la partecipazione della totalità delle persone occupate, circa una trentina, di cui quasi tutte donne.

Le loro richieste sono chiare: vogliono l'applicazione del contratto nazionale riservato ai lavoratori della logistica, trasporto merci e spedizione, al posto del loro attuale contratto. In più chiedono maggiore rispetto e dignità e un risarcimento per il disagio causato dal recente trasferimento. I lavoratori sono stati spostati a Isola Rizza da Colognola ai Colli, un'azione unilaterale dell'azienda, presa senza il coinvolgimento dei dipendenti o dei sindacati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto con tre giovani a bordo finisce fuori strada e contro un albero: tutti morti sul colpo

  • La vera storia di Santa Lucia, secondo la leggenda nata a Verona

  • Luca, Francesca e Chiara: i tre giovani morti nell'incidente di Bonavigo

  • Ha un nome il corpo trovato in A4: tocca alla Polstrada risolvere il giallo

  • Autovelox e telelaser, le strade di Verona controllate dalla polizia locale

  • Nasce il nuovo polo logistico del Gruppo Veronesi: 200 i lavoratori impiegati

Torna su
VeronaSera è in caricamento