Sciopero Auchan e Sma, presidio davanti alle Porte dell'Adige di Bussolengo

Mercoledì di protesta organizzato da Filcams Cgil, Uiltucs Uil e Fisascat Cisl, i quali accusano Conad di non garantire tutele occupazionali e contrattuali dopo l'acquisizione dei punti vendita delle due catene

Un'immagine del volantino con le rivendicazioni sindacali

Lo slogan della catena di supermercati Conad è «Persone oltre le cose». Uno slogan che è stato ripreso per la protesta di domani, 30 ottobre, che Filcams Cgil, Uiltucs Uil e Fisascat Cisl hanno intitolato «Il lavoro oltre le cose».

Domani sciopereranno i lavoratori dei supermercati Auchan e Sma ed uno dei quattro presidi regionali del Veneto si terrà in provincia di Verona, alle 9, davanti al centro commerciale Porte dell'Adige di Bussolengo, centro commerciale che ospita un supermercato Auchan.
Conad, infatti, ha acquisito la rete di vendita di Auchan e Sma. Un'operazione che coinvolge 269 punti vendita in dodici regioni e 18mila dipendenti. E proprio per chiedere garanzie sull'occupazione di questi lavoratori che i sindacati si sono mobilitati con una vertenza sfociata nello sciopero di domani.

Il rischio esuberi è stato paventato dai sindacati dopo il passaggio dei primi 109 punti vendita Auchan e Sma in Conad. Per Filcams, Uiltucs e Fisascat, la nuova proprietà non ha saputo garantire le tutele occupazionali e contrattuali richieste per i circa 5.700 lavoratori di questi primi punti vendita interessati. E per gli oltre 11mila restanti il destino è altrettanto incerto.

Con lo sciopero di domani, i sindacati chiedono l'intervento del Ministero dello sviluppo economico. «Non ci si può permettere che i problemi vengano gestiti in modo frammentato e locale, senza un governo centrale che garantisca la salvaguardia occupazionale e la dignita del lavoro», concludono i rappresentanti dei lavoratori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Secondo il presidente dell'Ordine dei medici di Venezia il Veneto va «verso la zona rossa»

  • Speranza presenta il nuovo Dpcm: «Alle 18 nei bar stop asporto, musei aperti in zona gialla»

  • Drammatico incidente tra furgone e camion in A22: morto un 31enne di Lazise

  • Firmato il Dpcm: rivoluzione spostamenti, bar ed enoteche stop asporto dalle 18. Le novità

  • Variante inglese, Crisanti: «Se c'è, allora strade d'accesso al Veneto bloccate e lockdown»

  • Verso il nuovo Dpcm: ipotesi divieto asporto dopo le 18, più semplice entrare in zona rossa

Torna su
VeronaSera è in caricamento