Samo Industries: pronti a ripartire

In questo momento delicato per il nostro Paese, uno statement di Denis Venturato.L'imprenditore guarda al futuro del Made in Italy con fiducia, augurandosi che sarà possibile riprendere al più presto le attività con l'attenzione e le precauzioni che la situazione richiede

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di VeronaSera

«In questo periodo di lockdown ci stiamo organizzando per essere pronti al momento della ripartenza, predisponendo tutte le attività che siamo in attesa di far decollare al più presto. Stiamo mantenendo il contatto costante con tutta la nostra rete, dai rivenditori agli agenti e con il nostro mercato, e - come da decreto del 10 Aprile - abbiamo fatto ripartire le spedizioni dei nostri prodotti sia in Italia e sia all’estero dove (specialmente in alcuni paesi) la filiera della produzione, i punti vendita e i cantieri edili non hanno subito il blocco che al momento vige ancora nel nostro paese. La nostre fabbriche sono iper-sicure, rispettano tutti i protocolli previsti dalle norme vigenti e, non appena sarà possibile, saremo al completo, coscienti sempre del fatto che sarà necessaria la massima attenzione per la salvaguardia della salute di tutti. Ci aspettano dei cambiamenti profondi, che riguarderanno tutte le attività e tutti i settori che ci rendono orgogliosi del Made in Italy; ma ripartiremo più consapevoli, più attenti e motivati, facendo tesoro di quelle opportunità che stanno nascendo, soprattutto grazie al digitale, per reagire alle difficoltà». Denis Venturato Presidente Samo Industries

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeronaSera è in caricamento