rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Economia

Saldi, Confcommercio: "Partiti un po' sottotono"

Corsi: "Molti turisti in citt, sar un buon 2012. Puntiamo molto sul centro commerciale naturale"

Partenza “diesel” per i saldi a Verona e provincia. Secondo le prime rilevazioni di Confcommercio Verona l’andamento delle vendite nei negozi ha registrato un trend di discreto dinamismo, mentre le aspettative per il prosieguo sono nel complesso abbastanza positive. “Il bilancio del primo week end - dice Paolo Arena, presidente di Confcommercio Verona - è leggermente meno positivo dello scorso anno, ma riteniamo vi sarà una tendenza più equilibrata rispetto ai saldi 2011”.

“Da segnalare il fatto – prosegue Arena- che le buone condizioni climatiche hanno favorito una grande affluenza di gente nel centro storico scaligero, sul lago di Garda e in Lessinia esaltando il ruolo dei ‘centri commerciali naturali’ e consentendo un buon andamento delle vendite nei negozi, nei bar e nei ristoranti; l’impressione è che il consumatore si stia riappropriando del valore del negozio tradizionale”.

È andata piuttosto bene anche nei mercati rionali, come testimonia Mirco Bresciani, presidente provinciale della Fiva-Confcommercio: “Complici le condizioni climatiche ottimali, l’afflusso nei mercati di Verona è provincia è stato superiore all’anno scorso per cui non ci lamentiamo”. “Nonostante la crisi economica – ha precisato l’assessore al Commercio Enrico Corsi - che si legge tutti i giorni sui giornali Verona ha il vantaggio di poter contare su una presenza elevatissima di turisti che comunque hanno sicuramente migliorato il commercio, aiutando a superare questo periodo di crisi. Solo durante la fase sei mercatini di Natale contiamo di aver superato le settemila unità ma il trend è proseguito. Personalmente sono ottimista e credo che potremmo contare per questo 2012 su una presenza turistica molto importante, preveniente da ogni parte dell’Italia e dall’estero”.

Per il futuro cercheremo di potenziare tutti gli aspetti viabilistici, – prosegue Corsi - ma soprattutto abbiamo intenzione di creare dei pacchetti per far si che le persone che arrivano in città non si fermino solo una giornata, ma siano invogliati a rimanere nel nostro territorio. Ci stiamo già lavorando con le associazione di categoria, il progetto del ‘centro commerciale naturale’ è il primo passo verso questa direzione.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Saldi, Confcommercio: "Partiti un po' sottotono"

VeronaSera è in caricamento