Economia Centro storico / Piazzale Porta Nuova

Giuseppe Riello eletto vicepresidente nazionale di Unioncamere. «Orgoglioso»

Nella squadra degli otto vicepresidenti, anche Mario Pozza della Camera di Commercio di Treviso e Belluno. Il presidente della Regione Zaia: «Riconosciuta ampiamente l'importanza storica, sociale ed economica del Veneto»

Riello e Prete

Giuseppe Riello, presidente della Camera di Commercio di Verona è stato eletto alla vicepresidenza nazionale di Unioncamere assieme ad altre sette colleghi presidenti nella squadra del neo presidente Andrea Prete, presidente della Camera di Commercio di Salerno.

Riello è alla sua terza esperienza nazionale avendo già assunto la vicepresidenza all'inizio del suo mandato, sotto la presidenza di Ferruccio Dardanello e nel 2018 assieme al presidente nazionale Carlo Sangalli. «Sono orgoglioso - ha affermato Riello - di affiancare il nuovo presidente Prete in questa sfida che affronto con una approfondita conoscenza del sistema delle Camere di Commercio e con la volontà di lavorare per contribuire al rilancio dell’economia, così gravemente minata dalla pandemia. Ancora una volta la nostra regione esprime una classe imprenditoriale autorevole e robusta e come inoltre viene annoverata significativamente nel proprio sistema camerale. Il sistema delle camere di commercio ha tutti i numeri per porsi come interlocutore operativo del Governo Draghi nell’attuazione del Piano nazionale di ripresa e resilienza, svolgendo funzioni di supporto alle piccole e medie imprese».

L'Assemblea dei presidenti ha nominato altri 7 vicepresidenti, oltre a Riello, tra cui Mario Pozza della Camera di Commercio di Treviso e Belluno. Due quindi i vicepresidenti veneti, a cui ha inviato un messaggio il presidente della Regione Luca Zaia: «Con Pozza e Riello entrambi vicepresidenti, il sistema camerale Veneto, cioè il territorio che produce, è rappresentato come meglio non si poteva e si vede anche riconosciuta ampiamente la sua importanza storica, sociale ed economica. Non credo sia un caso infatti che il Veneto sia l’unica regione ad avere due vicepresidenti tra gli otto nominati. E questi due sono una garanzia di serietà, capacità di lavoro ed esperienza che saranno preziosi anche a livello nazionale».
Ed anche l'assessore regionale Federico Caner ha commentato la notizia: «Pozza e Riello hanno sempre affiancato le nostre imprese in un dialogo aperto e concreto con l'amministrazione regionale, avviando importati progetti di internazionalizzazione, anche sul fronte del mondo del turismo e della promozione, con l'obiettivo di rendere le nostre imprese competitive sul mercato internazionale. All’intera squadra di Prete e ai due vicepresidenti veneti, in particolare, rinnovo i miei complimenti certo che sapranno dare un contributo concreto alla sfida della ripresa economica, avendo chiare le esigenze del nostro tessuto produttivo».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giuseppe Riello eletto vicepresidente nazionale di Unioncamere. «Orgoglioso»

VeronaSera è in caricamento