Verona, incontro Comune-categorie: si valuta la riapertura dei banchi alimentari

«Sappiamo di poter contare sul senso di responsabilità delle categorie economiche ed anche dei singoli operatori commerciali», ha detto l'assessore al Commercio Nicolò Zavarise

Immagine generica

Prudenza e condivisione. Sono le parole d’ordine che tracceranno il percorso verso le riaperture, partendo dai banchi di generi alimentari, di mercati rionali e a Km0, come emerso dalla riunione di martedì tra l’assessore al Commercio del Comune di Verona Nicolò Zavarise e le associazioni di categoria.

Un possibile riavvio nel rispetto di quanto disposto dall’ordinanza regionale che, nell’ambito dei mercati, ne conferma la chiusura, a meno che i sindaci non consegnino e attuino un piano che preveda precise disposizioni. È richiesta l’individuazione di un’area di mercato perimetrata, con un unico varco di accesso e di uscita; sorveglianza pubblica o privata che verifichi il rispetto dei due metri di distanza fra le persone, il divieto di assembramento e il controllo dell'area di accesso, per fare la fila come al supermercato; per chi è in vendita e chi va a fare la spesa obbligo di guanti e mascherine, o di naso e bocca coperti. Per questo, durante l’incontro, è stato illustrato e consegnato dall’assessore il piano con le disposizioni relative.

Un percorso che, anche a seguito del confronto con gli altri comuni della provincia, è iniziato lunedì mattina con un primo tavolo di coordinamento con le categorie interessate. Al centro dell’incontro, i passi necessari per la graduale riapertura, in alcune zone della città, di una parte dei mercati destinati alla sola vendita di prodotti alimentari.

Ad oggi, comunque, nulla è cambiato, e i mercati all’aperto restano vietati, salvo non si provveda a strutturarli secondo le modalità previste dalla Regione. Le ultime disposizioni regionali, prorogano di fatto l’ordinanza sindacale che, dagli inizi dell’emergenza coronavirus, per garantire la tutela della salute pubblica, ha previsto la chiusura dei mercati su tutto il territorio Comunale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Un incontro proficuo – ha detto Zavarise –. Sappiamo di poter contare sul senso di responsabilità delle categorie economiche ed anche dei singoli operatori commerciali. Le riaperture, seppure parziali, sono un atto di fiducia nei loro confronti. Un primo passo, compiuto con tutte le garanzie e tutele per la salute, per costruire un percorso comune utile a superare l'impatto economico negativo del coronavirus. Le aperture saranno comunque graduali, visto il gran numero di mercati ordinariamente presenti sul territorio comunale, ma cercheremo comunque di garantire la presenza di un mercato, rionale oppure a Km0, in ogni quartiere».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Due classi chiuse per casi positivi al virus nel Veronese: «Rispettate le precauzioni»

  • Per gli otto comuni veronesi confinanti col Trentino 4 milioni di euro

  • La fuga dopo la rapina diventa un incidente mortale: perde la vita una 29enne

  • Innamorata di un ragazzo, genitori non approvano e la tengono chiusa in casa

  • Maxievasione fiscale: sequestrati denaro e beni per 1,4 milioni di euro

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 25 al 27 settembre 2020

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeronaSera è in caricamento