rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Economia

Record di Cassa integrazione nel 2009

Oltre 7 milioni di ore sulle 700mila del 2008. I sindacati sono preoccupati

La crisi economica, nel 2009, ha portato a Verona un aumento del 1050% delle ore di cassa integrazione: oltre 7 milioni rispetto le 700mila dell’anno prima. A dirlo sono i dati Inps. Nel periodo gennaio-novembre si è registrato per la provincia di Verona un forte aumento: la cassa integrazione ordinaria è stata pari a 5,366 milioni di ore autorizzate, 651% in più rispetto allo stesso periodo del 2008; quella straordinaria è arrivata a 873mila, erano poco più di 51mila nello stesso periodo del 2008.

Calano le assunzioni, ma non per il personale specializzato soprattutto se italiano. A fronte di un calo negli ultimi dodici mesi nel numero dei lavoratori avviati, pari al 9%, la domanda di personale qualificato è rimasta sostenuta, soprattutto per figure tecniche e commerciali. La pressione sul lavoro sembra in rallentamento a dicembre, che segna 782 mila ore autorizzate -11% rispetto alle 882 mila di novembre e un incremento del 230,6% rispetto a dicembre 2008, quando la crisi cominciava a manifestarsi. E’ invece in aumento l’andamento delle richieste di disoccupazione che segnala un +8% rispetto a novembre e un calo del 5% su ottobre ma un +11,6% su novembre 2008.


L’andamento della cassa integrazione preoccupa i sindacati. “Il forte ricorso alla cassa straordinaria e a quella in deroga dimostrano come la crisi produttiva continui a incidere pesantemente sui lavoratori – ha detto Lucia Perina, segretario generle della Uil di Verona -. La vera emergenza rimane l’occupazione perché un uso cosi ampio della cassa integrazione straordinaria e soprattutto di quella in deroga è il primo segno del possibile licenziamento dei circa 10mila lavoratori scaligeri. È il messaggio che non verranno rinnovati i contratti a termine”. I segnali non sembrerebbero quelli di una ripresa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Record di Cassa integrazione nel 2009

VeronaSera è in caricamento