rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Economia

Recioto e Mojito, la nuova unione si celebra in fiera

L'idea per lanciare il vino dolce nell'happy hour venuta al barman Davide Vergine

Recioto più Mojito uguale “Reciojito”. Il vino dolce della Valpolicella incontra il rum bianco e diventa il nuovo cocktail dell’happy hour. Otto foglie di menta, 3cl di succo fresco di lime non filtrato, 3 cl di zucchero liquido, 3 cl di rum bianco e 3 cl di Recioto degli Angeli, top soda, una spolverata di zucchero di canna bianco, ghiaccio tritato e il gioco è fatto.

Il ventaglio dei cocktail si allarga facendo spazio al Reciojito presentato da Masi Agricola in anteprima nazionale a Vinitaly:
profumato, colorato, giovane, buono per tutte le stagioni. L’idea di prestare il Recioto classico all’happy hour è venuta a Masi che ha voluto lanciare il vino storico oltre i confini del fine pasto, solitamente invernale, o dell’abbinamento al dessert, entro cui l’abitudine l’ha collocato.


Il barman Davide Vergine ha messo a punto la ricetta calibrando le dosi e riconoscendo nel Recioto degli Angeli Masi il vino giusto per un drink originale, fresco, meno calorico e meno alcolico del cugino cubano più famoso: in un bicchiere di Reciojito si contano 230 calorie circa, contro le 500 di media del Mojito per una gradazione alcolica che non supera i 16 gradi. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Recioto e Mojito, la nuova unione si celebra in fiera

VeronaSera è in caricamento