Alternanza scuola-lavoro, la Camera di Commercio veronese premia tre istituti

Per il premio "Storie di Alternanza" sono stati selezionati il liceo classico Maffei, il liceo artistico Nani-Boccioni e l'istituto professionale Giuseppe Medici

Due licei e un istituto tecnico sono i vincitori veronesi del premio "Storie di Alternanza" di Unioncamere.

La Camera di Commercio di Verona, assieme all'ufficio scolastico provinciale, ha scelto i video che narrano l'esperienza di alternanza scuola-lavoro del liceo classico Maffei, del liceo artistico Nani-Boccioni e dell'istituto professionale Giuseppe Medici.

Il premio "Storie di Alternanza" è un’iniziativa promossa da Unioncamere e dalle Camere di Commercio italiane con l'obiettivo di valorizzare e dare visibilità ai racconti dei progetti d'alternanza scuola-lavoro - ha spiegato Andrea Bissoli, componente di giunta della Camera di Commercio veronese - L'iniziativa vuole accrescere la qualità e l'efficacia dei percorsi di alternanza scuola-lavoro, attivare una proficua collaborazione tra le scuole e le imprese ed gli enti coinvolti, rendere significativa l'esperienza attraverso il racconto delle attività svolte e delle competenze maturate nel percorso di alternanza scuola-lavoro.

Il concorso prevede la presentazione di un video di almeno tre minuti che presenti il progetto e i tre video selezionati concorreranno a livello nazionale.

Il Maffei ha scelto una collaborazione con l'impresa Reinventore. Il liceo artistico statale Nani Boccioni si è confrontato con la cultura orientale progettando le texture per le ante delle cucine di un'importante azienda del settore destinate al mercato cinese. E la terza esperienza è stata quella di Marina. Un'alternanza speciale quella della studente dell'istituto professionale Medici con indirizzo enogastronomico. Marina, affetta da sindrome di down, ha cucinato in una mensa scolastica per tre anni, un giorno alla settimana. In tre anni ha conquistato la piena autonomia nei carichi di lavoro, il rispetto dei tempi e la capacità di relazionarsi con le persone anche in ambienti diversi da quelli abituali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Secondo il presidente dell'Ordine dei medici di Venezia il Veneto va «verso la zona rossa»

  • La "nuova" zona arancione: cosa cambia per il Veneto con l'ultimo Dpcm, tutte le regole 

  • Speranza presenta il nuovo Dpcm: «Alle 18 nei bar stop asporto, musei aperti in zona gialla»

  • Firmato il Dpcm: rivoluzione spostamenti, bar ed enoteche stop asporto dalle 18. Le novità

  • Drammatico incidente tra furgone e camion in A22: morto un 31enne di Lazise

  • Variante inglese, Crisanti: «Se c'è, allora strade d'accesso al Veneto bloccate e lockdown»

Torna su
VeronaSera è in caricamento