rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Economia

Popolare e NeaFidi partner per sostenere le Pmi venete

A disposizione delle imprese socie linee di fido per finanziamenti per specifiche aziendali

Si rinnova la partnership tra Banca Popolare di Verona – Gruppo Banco Popolare e NeaFidi. L’accordo nasce per sostenere le 5 mila piccole e medie imprese associate a NeaFidi, tra i primi confidi a livello nazionale per patrimonio e affidamenti in essere, presente nel Nord Est con 7 sedi operative. Banca Popolare di Verona mette a disposizione delle imprese socie linee di fido per credito d’esercizio e finanziamenti per specifiche finalità aziendali, che vanno dagli investimenti innovativi, alla capitalizzazione e riequilibrio del circolante. Significa intervenire direttamente sul territorio per affiancarle in maniera duratura, come un vero e proprio “partner”, nello sviluppo dell’attività aziendale, offrendo assistenza, consulenza, ed affidamenti a condizioni interessanti con durate fino a 120 mesi.

Neafidi interviene a supporto dei finanziamenti convenzionati con garanzie conformi alla normativa di vigilanza, consentendo una significativa riduzione dei pricing applicati. “La rinnovata collaborazione con una banca così impegnata a rafforzare la propria presenza nel Nordest, con cui abbiamo condiviso interessanti esperienze in passato - precisa Alessandro Bocchese, Presidente del Comitato Esecutivo di NeaFidi - ci consentirà di rendere ancora più incisivo il nostro supporto alle imprese socie, grazie da un lato a condizioni interessanti e, dall’altro, ad un dialogo che auspichiamo costante e diretto con i nostri interlocutori bancari”.


“Il percorso svolto da Neafidi, e da altri importanti confidi veneti, negli ultimi anni è stato caratterizzato da rilevanti e impegnativi processi aggregativi, da complesse ristrutturazioni organizzative connesse alla trasformazione in intermediario vigilato e da una meticolosa attenzione a veicolare con modalità rapide ed efficienti gli interventi pubblici provenienti da diversi enti (locali, regionali, statali e comunitari) a favore dell’imprenditoria veneta” continua Bocchese. “Questa evoluzione è stata peraltro l'occasione per avviare un processo di crescita culturale interna, finalizzata a migliorare l’assistenza alle imprese in questa complessa fase di incertezza, potendo contare su un valido presidio territoriale e su un’indubbia solidità patrimoniale . Concedere garanzie a prima richiesta a valere sul patrimonio è un impegno veramente importante e consente significativi vantaggi al partner bancario: l’auspicio è che le condizioni che la banca manterrà nel tempo “pesino” adeguatamente tale plus nel rapporto di partnership".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Popolare e NeaFidi partner per sostenere le Pmi venete

VeronaSera è in caricamento