Ai lavoratori della Ball Beverage permessi per le cure degli animali

I 150 dipendenti dell'azienda che ha sede a Nogara avranno a disposizione di otto ore di permesso pagato in un anno per portare, ad esempio, il proprio animale dal veterinario

Per le cure mediche dei propri animali domestici, i 150 dipendenti della Ball Beverage di Nogara avranno a disposizione di otto ore di permesso pagato in un anno. Un beneficio che è stato concesso attraverso il contratto integrativo e che è stato usufruito già da due lavoratori.
Altre voci del contratto prevedono anche un punto di raccolta per gli acquisti fatti online, la nascita di una figura incaricata di fare commissioni, una lavanderia aziendale a disposizione dei dipendenti, la mensa gratuita, due giorni in più rispetto a quelli previsti dalla legge per il congedo parentale, giorni in più per i lutti familiari fino al terzo grado di parentela, due bibite al giorno d'estate e una al giorno nel resto dell'anno e bonus natalizi per chi ha figli.

Il direttore delle risorse umane dell'azienda Enrico Bassi ha spiegato ad Ansa la scelta di inserire anche il permesso per le cure degli animali domestici: «Chi ha un animale sa quant'è difficile incastrare i tempi lavorativi con gli orari degli ambulatori veterinari».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Finisce fuori strada con la Ferrari, ipotesi malore: muore imprenditore in Transpolesana

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 14 al 16 febbraio 2020

  • Rubavano dalla cassa del negozio per cui lavoravano: commesse in manette

  • Preleva 1.500 euro con un bancomat rubato, scoperto e denunciato

  • Tre persone portate in ospedale dopo un scontro frontale tra due auto

  • Finalmente insieme a Verona i vincitori del concorso di San Valentino

Torna su
VeronaSera è in caricamento