Ok al bilancio in Provincia, entrate per 170 milioni

Approvato il documento di previsione per il 2011. Miozzi: "Rispetteremo il patto di stabilit"

Ok al bilancio in Provincia, entrate per 170 milioni
Nella seduta di ieri il Consiglio provinciale ha approvato il bilancio di previsione per l'esercizio finanziario 2011. La delibera contiene i dati principali del documento contabile: totale delle entrate è stato di 169.639 milioni di euro, di cui 70.877 milioni da entrate tributarie, 36 milioni derivanti da alienazioni, trasferimenti di capitali e riscossioni di crediti e 32.347 milioni da contributi e trasferimenti correnti dello Stato, Regioni e altri Enti pubblici. Si prevedono, invece, spese correnti pari a 98.124 milioni di euro, spese in conto capitale per le opere pubbliche pari a 40.810 milioni e spese per rimborso di prestiti di 11.905 milioni. Inoltre la delibera prevede anche lo schema del bilancio pluriennale 2011-2013.

Il presidente del Consiglio, Antonio Pastorello: “Ancora una volta sono state considerate come prioritarie le necessità dei cittadini rispetto agli schieramenti politici di appartenenza. I consiglieri hanno dato prova di grande responsabilità e hanno compreso che la Giunta ha fatto il massimo possibile con il minimo a disposizione. Sento di poter affermare che abbiamo davvero lavorato nell’interesse della collettività”.

“Nonostante i minori trasferimenti da parte dello Stato- spiega il presidente della giunta, Giovanni Miozzi- con l’approvazione del bilancio risulta evidente che la Provincia c'è e che continuerà a lavorare sul territorio per tutti i cittadini. Credo sia da sottolineare il fatto che anche per il prossimo anno l’impegno della Provincia è diretto a mantenere un considerevole livello di investimenti e che stiamo lavorando con determinazione per raggiungere tutti gli obiettivi che ci siamo posti. Si conferma in ogni caso ancora una volta la volontà della Provincia di Verona di rispettare i parametri del patto di stabilità. Un sentito ringraziamento a tutti gli assessori, ai consiglieri e ai dirigenti che hanno contribuito alla stesura del bilancio”.

Non mancano le difficoltà causate da una Finanziaria che è punitiva nei confronti dei bilanci pubblici nemmeno secondo l’assessore al Bilancio, Stefano Marcolini: "Non abbiamo voluto rinunciare a interventi di miglioramento che riguardano, in particolare, la messa in sicurezza delle scuole, la viabilità e il trasporto scolastico dei disabili e il mondo del sociale. Il bilancio, inoltre, prevede diversi investimenti nei confronti della protezione civile e per la salvaguardia e la valorizzazione del patrimonio ambientale del nostro territorio: un occhio di riguardo lo abbiamo riservato agli interventi contro i dissesti idrogeologici, causati di recente dagli ultimi smottamenti”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico incidente sul lavoro: operaio 38enne precipita a terra e muore

  • Virus, il vaccino veronese fa sperare: «È ben tollerato e induce risposta immunitaria»

  • Ordinanza Zaia: si può passeggiare al lago o in montagna? Mascherina, multe ai gestori locali

  • Tragico scontro tra auto e camion nella Bassa: morto un trentenne

  • Regalo di Natale dal Governo per chi paga con bancomat e carte: cos'è il "cashback"?

  • Nuovi chiarimenti della Regione sull'ordinanza di Zaia: sì a camminate gruppi nordic walking

Torna su
VeronaSera è in caricamento