rotate-mobile
Economia

Lega - Pd ecco l'accordo per il commercio

Tosi e Dal Moro si sono fatti carico delle istanze presentate da Usarci

Il sindaco Flavio Tosi e il deputato Pd Gianni Dal Moro hanno illustrato questa mattina il documento, sottoscritto da entrambi, inviato nei giorni scorsi al sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Gianni Letta, per “portare all’attenzione del Governo le difficoltà che il comparto Agenti e Rappresentanti di Commercio sta attraversando”.

“L’attuale crisi economica - ha commentato Tosi - sommata alla pressione fiscale e contributiva, ha provocato negli ultimi anni una forte riduzione nei ricavi degli operatori, in particolare nei comparti delle vendite di prodotti industriali, materiali elettrici, dell’abbigliamento; per questo abbiamo pensato di sottoporre all’attenzione del Governo questo documento condiviso e bipartisan, contenente alcune proposte che riteniamo utili ad allentare la pressione su questa categoria”.

L’iniziativa è nata in occasione del Congresso Nazioanle Usarci svoltosi a Verona il 14 e 15 maggio scorsi – ha spiegato Dal Moro – e che ha portato all’individuazione di richieste ‘a costo limitato’ per dare respiro alla categoria in una fase particolarmente delicata, che ha visto riduzioni dei ricavi fino al 40 per cento, con un trend negativo del 10 per cento anche in un comparto considerato sicuro come quello alimentare”. Le richieste racchiuse nel documento riguardano in particolare: l’elevazione dagli attuali 25 mila euro a 50 mila euro del massimale del valore imponibile fissato per la deducibilità dei costi di acquisto (o leasing ) delle autovetture.


“Essendo l’autovettura – recita il documento – un bene chiaramente strumentale per gli agenti di commercio, sarebbe opportuno rivedere un limite di deducibilità stabilito ormai più di dieci anni fa. Questo anche in considerazione del fatto che molti agenti di commercio chiedono di portare questa deducibilità al 100 per cento, come avviene per le altre categorie di imprenditori ed i loro beni strumentali”. Un’ulteriore richiesta prevede il diritto all’ottenimento della patente professionale, come avviene per altre categorie professionali come tassisti e camionisti, costrette come gli agenti di commercio all’uso dell’auto per lo svolgimento del proprio lavoro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lega - Pd ecco l'accordo per il commercio

VeronaSera è in caricamento