rotate-mobile
Economia

La tesoreria della Croce Verde va alla Popolare

Firmato l'accordo quinquennale tra le due istituzioni veronesi

A seguito di una pubblica procedura di gara, la Banca Popolare di Verona si è aggiudicata il servizio di tesoreria di Croce Verde per il prossimo quinquennio.

Croce Verde, che con varie iniziative ha festeggiato lo scorso anno il traguardo del centenario, conta 1.500 operatori e undici sedi in tutta la provincia con trentuno autoambulanze, quattro auto mediche e due centri mobili. Essa è stata istituita il 27 novembre 1909 per iniziativa di un gruppo di cittadini che volevano garantire alla nostra città il trasporto e la cura dei malati, quale contributo di forte valenza civile. Si tratta di una significativa collaborazione tra due importanti istituzioni cittadine, che in futuro potrà portare a sviluppare ulteriori progetti a servizio del bene comune.


"L’accordo con Croce Verde riconferma la Banca Popolare come 'Banca del territorio' – ha commentato Alberto Bauli, Presidente della Banca Popolare di Verona– S.Geminiano e S.Prospero Spa – il nostro istituto ha sempre avuto una particolare attenzione verso tutte le associazioni con finalità sociali e benefiche attive a Verona. Tale sodalizio, quindi, rappresenta un passo importante per la Banca Popolare che nel 2009 ha già contribuito all’acquisto di nuove divise che rispondono a tutte le esigenze di sicurezza per gli oltre 1.500 volontari e tutto il personale che da oltre cento anni prestano il loro prezioso servizio a tutta la comunità veronese».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La tesoreria della Croce Verde va alla Popolare

VeronaSera è in caricamento