menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La Glaxo vuole crescere tagliando i suoi dipendenti

La Glaxo vuole crescere tagliando i suoi dipendenti

La Glaxo vuole crescere tagliando i suoi dipendenti

Nel nuovo piano industriale 2011 sono previsti duecentocinquanta esuberi. A casa ventisei precari

Brutte notizie per circa duecentocinquanta dipendenti della Glaxo. Ieri il colosso farmaceutico ha presentato ai lavoratori e ai sindacati il nuovo piano industriale 2011. All'orizzonte un ridimensionamento della struttura commerciale dell'azienda, il settore dove i dirigenti hanno deciso di tagliare. Lo stabilimento di Verona è salvo, ma dai 1.170 dipendenti della sede scaligera si arriverà a 924. Con un esubero di 246 addetti. Ventisei saranno "interni" alla struttura e altri 220 fanno parte della rete commerciale dello rete aziendale veronese e sono sparsi in tutta Italia. Inoltre non verranno rinnovati ventisei contratti a termine. La struttura commerciale di Gsk Italia verrà quindi, compresa la sede di Parma, ridimensionata di oltre 500 unità.

"In questo modo Gsk vuole rispondere alle nuove sfide di uno scenario in evoluzione e di un ambiente esterno sempre più complesso - ha dichiarato Luc Debruyne, presidente ed amministratore delegato di Gsk Italia - riconquistando una leadership storica nel nostro Paese, sempre a partire da Verona, dove l'azienda ha inizio ad operare nel 1932 e continuerà a mantenere la sede direzionale e le attività produttive".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cultura

Gelaterie d’Italia: Gambero Rosso premia la veronese "Terra&Cuore" con Due Coni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    CBD: benefici e controindicazioni

  • Benessere

    Tremolio all’occhio, perché e come evitarlo

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento