rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Economia

La crisi morde, siamo la provincia pi "cassintegrata"

Nel 2010 si registrato un aumento di ore autorizzate del 68,2% rispetto all'anno scorso

Secondo i dati di Uil di Verona, la nostra è la seconda provincia italiana che nel periodo gennaio-settembre 2010 ha utilizzato più ore di cassa integrazione. Solo Pistoia ha registrato un dato superiore. Verona guida in negativo il Veneto, tra le regioni italiane con il più alto numero di ore autorizzate di cassa integrazione, con 15,3 milioni, preceduta dalla sola Lombardia, 26 milioni di ore, e seguita dal Piemonte con 15 milioni.

Più precisamente, confrontando il periodo gennaio/settembre 2009, le ore autorizzate di cassa integrazione sono state 9.089.000 milioni, mentre nel periodo gennaio/settembre 2010 le ore autorizzate sono state 15.288.372, con un aumento pari al 68,2%. Il centro studi della Uil ha stimato che a settembre 2009 i lavoratori posti in cassa integrazione erano 53.464, mentre a settembre 2010 la loro cifra sia cresciuta fino a 89.931. Un aumento del 36.5%.

In più a Verona si registra che le ore autorizzate a settembre 2010 per la cassa integrazione ordinaria sono diminuite. "Alla luce dei dati - commenta il segretario generale Uil Lucia Perina - è necessario sono indispensabili non solo i rifinanziamenti della cassa integrazione in deroga, il cui trend non accenna a diminuire, ma anche e soprattutto azioni mirate al rilancio del sistema produttivo del Paese attraverso politiche che uniscano esigenze di rigore di bilancio con quelle di sviluppo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La crisi morde, siamo la provincia pi "cassintegrata"

VeronaSera è in caricamento