rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Economia

La crisi dilaga, altri 5mila nuovi poveri

La Cisl: "La citt soccombe alla disoccupazione e anche allo smog"

"La società veronese si stabilizza al ribasso: le famiglie monoreddito che hanno perso il lavoro sono circa 5mila e vanno annoverate tra i nuovi poveri. Altre 10mila, in cui lavoravano entrambi i coniugi e uno dei due ha perso il lavoro, sono state costrette a ridurre drasticamente il loro tenore di vita". Questo il commento del segretario Cisl Massimo Castellani sulle prospettive future della città. "Il risultato economico è deflagrante. L’aumento del tasso di disoccupazione riduce il benesere diffuso di una società, la paura e l’incertezza del posto di lavoro contraggono i consumi, quindi la produzione e le entrate fiscali per lo stato. Per superare questa fase di immobilismo che dura oramai da 2 anni tutti presentano le loro ricette ma sono sempre gli altri a dover mettere gli ingredienti: i soldi".

Ricadute che secondo Castellani, potranno compromettere anche le Belle Arti scaligere e l'afflusso di turisti in città. Secondo il segretario, infatti, l'inquinamento e il traffico "congelerebbero" Verona come meta preferita: "La nostra città e il suo territorio sono conosciuti nel mondo per i beni artistici e ambientali, per i vini e le trasformazioni agricole e alimentari. Ma la valorizzazione di queste risorse passa attraverso la salvaguardia dell’ambiente: il turista quando visita una città d’arte o va in villeggiatura preferisce non avvelenarsi con le polveri sottili e la produzione alimentare ha un maggior mercato se il consumatore ha la consapevolezza che arriva da un ambiente sano. La green economy è l’economia del futuro: in collaborazione con l’Università si potrebbe dar vita ad un centro di ricerca per le energie rinnovabili e la salvaguardia dell’ambiente. Sarebbe una bella pubblicità se Verona fosse conosciuta come “la città Verde” non solo per il colore dell’amministrazione che la governa".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La crisi dilaga, altri 5mila nuovi poveri

VeronaSera è in caricamento