rotate-mobile
Economia

L'industria veronese riparte dall'innovazione

La provincia di Verona rappresenta il 17% delle imprese manifatturiere venete

Il 44% delle aziende venete della meccanica accantona una quota entro il 5% del fatturato per l’innovazione dell’azienda e a livello di rete commerciale il 100% delle aziende ha un rapporto diretto con il proprio cliente e non fa parte di reti d’impresa.

Questi i primi dati di un’indagine condotta, dal Centro Marketing di Milano su un campione di 36 aziende della meccanica del Veneto, in occasione di MECSPE, la fiera internazionale della meccanica specializzata organizzata da Senaf che, con i suoi sei saloni tematici - MECSPE, Eurostampi, Subfornitura, PlastixExpo, Control Italy, Motek Italy – tornerà protagonista dal 25 al 27 marzo 2010, presso la Fiera di Parma. L’appuntamento della “città della meccanica specializzata” si presenta come la vetrina d’eccellenza per l’industria manifatturiera italiana confermando l’ottimo livello qualitativo raggiunto attraverso lo sviluppo, accanto alle aree espositive, di spazi dimostrativi come le Isole di Lavorazione e le Piazze dell’Eccellenza. Attraverso questi innovativi modelli espositivi i visitatori possono vedere in azione le soluzioni presentate nell’ambito della Fiera e verificare l’interazione tra le lavorazioni ed il prodotto finito.

Tornando ai dati dell’indagine il 19% del campione dichiara inoltre di aver sviluppato progetti ad alta innovazione tecnologica e ai primi posti tra i settori più coinvolti in questa specializzazione troviamo quello della meccanica generale (29%). Sul fronte della sviluppo strategico e della formazione la ricerca rivela che il 72% del campione non ha registrato alcun brevetto e che l’89% delle aziende realizza la formazione del personale tecnico al proprio interno. Fra le strategie adottate dalle imprese per superare la congiuntura economica sfavorevole troviamo al primo posto la riorganizzazione della struttura dell’azienda in un’ottica di ottimizzazione dei costi (44%), seguita dalla partecipazione a fiere/eventi per supportare la visibilità dell’impresa (31%) e dalla diversificazione in altri mercati/settori industriali (28%). Un settore, quello legato alle “attività manifatturiere” che, secondo la rilevazione effettuata da Movimprese e aggiornata al III° trimestre 2009, conta in Veneto 59.690 aziende attive.


La provincia di Verona con le sue 10.253 aziende, rappresenta il 17% del settore manifatturiero veneto. “Le imprese della meccanica del Veneto in controtendenza, rispetto alla media nazionale, dimostrano di non aver sviluppato in maniera consueta il modello delle reti d’impresa. Le Piazze dell’Eccellenza e le Isole di Lavorazione proposte a MECSPE hanno l’intento di creare una sinergia ed uno scambio tra le diverse aziende che fanno parte della filiera produttiva – commenta Emilio Bianchi, Direttore di Senaf – Il sistema di relazioni che viene a crearsi in fiera può quindi essere funzionale allo sviluppo delle reti d’impresa, un modello che potrebbe supportare il sistema produttivo italiano nel superare il difficile momento economico”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'industria veronese riparte dall'innovazione

VeronaSera è in caricamento