In Valpantena si ipoteca lo sviluppo del territorio

Finval supporter le aziende nella riconversione industriale e per le rinnovabili

In Valpantena si ipoteca lo sviluppo del territorio
"Lo sviluppo del territorio ai tempi della crisi". Questo il tema che ha portato alla nascita della public company Finval Spa, “Finanziaria Valpantena Lessinia” che avrà l’obiettivo di contribuire allo sviluppo del territorio messo a dura prova dalla crisi economica attraverso la promozione di progetti innovativi. Finval supporterà le aziende nel processo di riconversione industriale e promuoverà il progetto EnergyLand, filiera delle energie rinnovabili, lanciando iniziative legate in primis al settore energetico e delle infrastrutture.

L'associazione Innoval, promuove in concomitanza l’evento denominato “Verona riparte, diamole energia”, che si terrà giovedì 10 giugno in Villa Arvedi a Grezzana seguito alla sera, da un momento conviviale a conclusione di un percorso di formazione manageriale realizzato con i giovani laureati e laureandi del territorio. Nel corso dell'evento saranno premiati i migliori lavori di ricerca mirati al rilancio ed allo sviluppo economico-sociale della Valpantena e della Lessinia. Un progetto innovativo quello di Finval per l'adesione immediata di imprenditori, professionisti e cittadini attivi nei più svariati settori su un progetto di business specifico, finalizzato a creare sviluppo e benessere della Valpantena e della Lessinia nel rispetto dell’ambiente.

La società sarà costituita formalmente entro poche settimane, sarà una Public Company locale con un elevato numero di membri; oltre ad importanti soci istituzionali che danno solidità al progetto, potranno sottoscrivere le quote sia persone fisiche che società giuridiche di persone o capitali. Il Capitale Sociale iniziale è di un milione di euro mentre la quota minima di sottoscrizione della azioni è di 3mila.

“Vogliamo fare della nostra provincia la prima d'Italia che sfrutta i segnali di ripresa- annuncia l'assessore al Bilancio provinciale, Stefano Marcolini- Lo sviluppo arriverà per le nostre imprese investendo le risorse dove vengono prodotte. Puntiamo quindi sulla montagna e sull'innovazione delle sue attività caratteristiche per creare e recuperare opportunità lavorative. La nascita di una finanziaria della Lessinia e Valpantena è molto importante per la coesione tra il mondo finanziario ed economico e per dare un segnale di ripresa, che sia anche veicolo di fiducia”.

Parole condivise anche da Germano Zanini, presidente di Innoval ed esponente del Comitato Promotore di Finval Spa: “Noi crediamo che nei momenti di crisi si nascondano anche grandi opportunità che bisogna saper cogliere. E' importante mettere insieme risorse per il rilancio del territorio, basti pensare che nell'industria del marmo gli addetti sono passati da mille a 750, di cui la metà in cassa integrazione. Il primo investimento che verrà fatto dalla nuova finanziaria sarà rivolto al mondo delle energie rinnovabili e alle infrastrutture delle comunicazioni. I soci di Finval saranno società del territorio, ma anche istituzioni e cittadini che credono nelle potenzialità di quest'area”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rischio Covid: regioni gialle, arancioni o rosse? In arrivo cambiamenti

  • Covid, ecco il "tampone multiplex": a Negrar un unico test per riconoscere tre diversi virus

  • La zona "gialla plus" di Zaia peggio di quella arancione? Commercianti aperti, senza clienti

  • Terapia anti-Covid scoperta dall'università di Verona, l'Fda la autorizza

  • Coronavirus: in Veneto 18 morti da ieri sera, Verona provincia con più casi attuali e decessi

  • Coronavirus, a Verona tornano a salire i ricoveri in terapia intensiva

Torna su
VeronaSera è in caricamento