rotate-mobile
Venerdì, 9 Dicembre 2022
Economia

Approvate dalla giunta comunale le modifiche sull'aliquota Imu

Le principali variazioni riguardano gli alloggi Ater e Agec e le unità immobiliari appartenenti alle cooperative edilizie a proprietà indivisa

La Giunta comunale ha  approvato oggi alcune modifiche alla proposta di delibera relativa  alle aliquote Imu. Le principali variazioni riguardano gli alloggi  Ater e Agec e le unità immobiliari appartenenti alle cooperative edilizie a proprietà indivisa, adibite ad abitazione principale dei  soci assegnatari, alle quali si applicherà l’aliquota del 4,6 per  mille.

E’ stata inoltre prevista un’aliquota ridotta del 3 per mille  per abitazione principale, nei casi in cui il soggetto passivo, o un  suo familiare o convivente, sia invalido o portatore di handicap  riconosciuto al 100 %, con un indicatore Isee del nucleo familiare non superiore a 20 mila euro.   “A seguito delle richieste formulate da alcuni cittadini  abbiamo stabilito di apportare alcuni piccoli aggiustamenti  migliorativi alla proposta di delibera che prossimamente andrà  all’esame del Consiglio comunale” ha spiegato l’assessore al Bilancio Pier Luigi Paloshi. “Ad oggi - ha aggiunto l’assessore - gli introiti relativi alla prima aliquota Imu, per la parte destinata al Comune di  Verona, ammontano a 35 milioni 876 mila euro; per arrivare alla cifra  totale prevista dal Ministero dell’Economia e delle Finanze, mancano  ancora 2 milioni e 700 mila euro”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Approvate dalla giunta comunale le modifiche sull'aliquota Imu

VeronaSera è in caricamento