menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto generica

Foto generica

Imprese veronesi: nel capoluogo la più alta densità, a Cerro tanti artigiani

La Camera di Commercio di Verona ha pubblicato i dati economico-statistici della provincia scaligera. A Malcesine è alta la percentuale di aziende al femminile, a San Zeno di Montagna un'impresa su dieci è under 35

La Camera di Commercio di Verona ha pubblicato i dati economico-statistici dei Comuni veronesi. Si scopre così ad esempio che a Malcesine è alta la percentuale di aziende al femminile, che a San Zeno di Montagna un'impresa su dieci è under 35, che Nogara è il primo comune per incidenza di imprese straniere e che Cerro Veronese è il primo per le imprese artigiane.

La Camera di Commercio - ha spiegato il dirigente Riccardo Borghero - rinnova il proprio annuale appuntamento con i dati statistici dei 98 Comuni veronesi, elaborati dal proprio servizio studi e ricerca (in questa ultima edizione sono presenti i dati del 2017 e dei primi sei mesi del 2018). Le schede comunali forniscono informazioni dettagliate su imprese, addetti, settori produttivi e altri indicatori economici. Si tratta di un patrimonio prezioso per amministratori locali, imprese e cittadini che desiderano conoscere il proprio territorio.

In termini assoluti, dopo Verona (26.752 imprese al 30 giugno 2018), il maggior numero di imprese è localizzato a Villafranca (3.262), San Bonifacio (2.590), Legnago (2.466) e a San Giovanni Lupatoto (2.461). Ferrara di Monte Baldo (+6,9%), Torri del Benaco (+4,7%) e Sorgà (+3,6%) sono i comuni che hanno registrato la miglior performance in termini di crescita negli ultimi 12 mesi.
Verona, con 133,7 imprese per chilometro quadrato, presenta la più alta concentrazione territoriale di attività, seguita da San Giovanni Lupatoto (128,4), Castel d’Azzano (99,2) e Bussolengo (91,8).

Di particolare interesse i dati settoriali: se a livello provinciale l'agricoltura incide per il 16,2%, troviamo ben nove comuni in cui la quota supera il 50%: Mezzane di Sotto, Velo Veronese, San Mauro di Saline, Montecchia di Crosara, Cazzano di Tramigna, Roncà, Marano di Valpolicella, Terrazzo e Brentino Belluno.
Nel commercio (ingrosso e dettaglio), al primo posto per incidenza di imprese sul totale troviamo Sanguinetto, seguito da Villafranca, Veronella e Affi.
Nei comuni del Baldo-Garda il contributo delle attività dei servizi di alloggio e ristorazione al sistema imprenditoriale locale è rilevante: a Malcesine (242 imprese) si arriva al 36,5%, contro una media provinciale del 7,3%. Seguono Brenzone sul Garda, Torri del Benaco, Ferrara di Monte Baldo e Garda.

Le statistiche comunali sono disponibili e scaricabili dal sito della Camera di Commercio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

  • Casa

    Bollette luce e gas: come ottenere la rettifica

  • Formazione

    Quali sono le soft skills più richieste nel 2021? Come apprenderle

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento