menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Imprese e burocrazia online, switch-on in Valpolicella

Imprese e burocrazia online, switch-on in Valpolicella

Imprese e burocrazia online, switch-on in Valpolicella

Prove tecniche per l'avvio definitivo del Suap della Camera di Commercio: 90 comuni pronti

Prove tecniche di Suap on-line in Comune a Sant’Ambrogio di Valpolicella. La Camera di Commercio di Verona ha presentato il software di gestione alla novantina di Comuni che l’hanno delegata per il ricevimento delle pratiche via web, dopo aver effettuato una prova di invio-on line. Funziona tutto, si può procedere. “Si avvicina il termine ultimo per passare dalla carta al web – commenta il segretario generale della Camera di Commercio di Verona, Cesare Veneri – e procede l’attività di formazione delle amministrazioni comunali alla gestione autonoma del Suap via web, con il sistema già adottato dalle Camera di Commercio per il ricevimento delle Scia (Segnalazione certificata di inizio attività). Del resto, l'obiettivo del sistema camerale è di accelerare il passo verso l'amministrazione digitale nell’interesse di tutti e delle imprese in primis. La gestione delle singole pratiche, rimane comunque sempre di competenza del comune. Implementato e contestualizzato il software, ora è tempo di prove tecniche”.

La Regione Veneto sta mappando e uniformando per tutti i comuni la modulistica necessaria alla presentazione delle pratiche. Centinaia di procedimenti, che prima variavano anche da città a città. Ora sono tutti disonibili on-line sul portale www.impresainungiorno.gov.it, attraverso il quale le imprese possono colloquiare con l'amministrazione statale e con gli altri enti e dal quale transitano anche i Suap comunali. “Ci siamo recati in uno studio professionale in Valpolicella – racconta Pietro Scola, dirigente responsabile del Registro delle Imprese – e abbiamo affiancato il professionista nell'invio on line al Comune di SAnt’Ambrogio di un inizio d'attività (Scia) di una cartoleria. Poi ci siamo recanti in Comune per verificare come era stata ricevuta la domanda e se ci fossero stati inconvenienti. Tutto è filato liscio. Il software funziona, è semplice e siamo pronti a collegarlo ai siti istituzionali dei circa 90 comuni che non si sono dotati di una gestione autonoma del Suap”.

Al momento, infatti, solo una decina di comuni su 98 sono passati alla gestione on line in proprio. Tra gli altri, numerosi hanno infatti segnalato le difficoltà tecniche relative al ricevimento delle pratiche, dal software alla necessità di firmare digitalmente la pratica ricevuta. Per agevolare i comuni in questa delicata fase di passaggio, la Camera di Commercio di Verona ha messo, quindi, a disposizione gratuitamente, per ogni Comune delegato, tre business key per la firma digitale e un account di Pec, cioè la posta elettronica certificata”. Come già si verifica ora per la Comunicazione unica, che concentra le pratiche relative al Registro delle Imprese, Agenzia delle Entrate, Inps e Inail , il Suap rappresenta un ulteriore passo verso la semplificazione amministrativa che permetterà agli imprenditori di avviare un'impresa in un solo giorno.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento