rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Economia

Il turismo torna a correre, a gennaio dati in aumento

Exploit della Lessinia, positivi i numeri del capoluogo. L'assessore Pozzani: "E' la strada giusta"

Sono stati resi noti oggi dall'assessore provinciale al Turismo Ruggero Pozzani i dati relativi alla movimentazione turistica nella provincia veronese del mese di gennaio. Per la prima volta anche il primo mese dell'anno registra un incremento con percentuale a doppia cifra e mostra i primi risultati delle politiche di destagionalizzazione messe in campo dagli operatori gardesani. Nonostante l'assenza di ponti (ad eccezione di quello dell'Epifania), i turisti hanno ugualmente frequentato le località scaligere e si sono distribuiti uniformemente sul territorio. I dati relativi ad arrivi e presenze di gennaio 2011 risultano tutti positivi rispetto allo stesso mese dell'anno precedente: l'intera provincia scaligera ha registrato un + 17,75% di arrivi e un + 11,39% di presenze, il capoluogo ha visto aumentare gli arrivi del 17,80% e le presenze 6,27%. Exploit della zona orientale della provincia, che segna un positivo +23,6% di arrivi e un +12,02% di presenze. Anche il lago di Garda vede migliorare la propria situazione, con un aumento degli arrivi dell'8,09% e delle presenze del 14,22%. Si risveglia la Lessinia. Che torna a essere punto di riferimento per il turismo invernale, registrando un +41,56% di arrivi e un +41,70% di presenze.

“Anche senza ponti, il mese di gennaio si classifica come un mese estremamente positivo per il turismo veronese - ha commentato l'assessore - I dati delle varie strutture ricettive mostrano una crescita a doppia cifra rispetto a gennaio 2010, un fenomeno che è importante non tanto per i numeri assoluti quanto per il segnale che contiene. Intendo dire che è in atto da tempo una strategia di destagionalizzare il turismo da parte degli operatori: strutture sul lago aperte anche in inverno oppure manifestazioni organizzate in pianura. Questi sforzi vanno evidentemente nella giusta direzione, le percentuali di gennaio sono il primo risultato di queste nuove politiche. C'è quindi una potenzialità anche nei mesi tradizionalmente morti”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il turismo torna a correre, a gennaio dati in aumento

VeronaSera è in caricamento