Economia Zai / Via del Perlar, 2

Per il gruppo Bauli un fatturato che sfiora il mezzo miliardo di euro

Bilancio positivo quello chiuso al 30 giugno 2019 da Bauli, che consolida la leadership in Italia nei segmenti ricorrenze e continuativi, e investe sui mercati esteri

Continua la crescita del Gruppo Bauli, che ha chiuso il bilancio 2018-2019 con un fatturato di 493 milioni di euro, in aumento di 16,7 milioni di euro rispetto all’esercizio precedente, ed un utile netto di 11 milioni di euro, in progressione rispetto ai 10,2 milioni di euro del periodo 2017-2018.

Il Gruppo conferma la propria leadership nel segmento ricorrenze, dove detiene una quota di mercato dei prodotti del Natale del 38,3%, con i brand Bauli, Alemagna e Motta, che nel 2019 ha festeggiato i 100 anni di storia. Questo risultato, che posiziona il Gruppo Bauli come principale player del settore, riflette i continui investimenti negli impianti produttivi e in ricerca e sviluppo.

Non solo ricorrenze speciali come Natale e Pasqua: il Gruppo Bauli sta acquisendo un ruolo di primo piano nel mercato dei prodotti continuativi a marchio Bauli, Motta, Doria e Bistefani, ottenendo risultati estremamente positivi che riflettono la strategia di investimenti industriali per consolidare la capacità produttiva di questo segmento, a cui si aggiungono quelli in comunicazione per sostenere la crescita dei brand.

In questo ambito il Gruppo Bauli, che si avvicina al secolo di storia, ha sviluppato un diversificato portafoglio di prodotti grazie all’innovazione, mettendo al centro la lievitazione naturale – tecnologia da sempre patrimonio di Bauli, la qualità e l’eccellenza, oltre all’acquisizione dei marchi storici dell’industria dolciaria italiana Motta, Alemagna, Doria e Bistefani, che sono stati successivamente sviluppati per rispondere alle evoluzioni del mercato.

Il Gruppo si è infatti impegnato nella concretizzazione del posizionamento dei propri brand, in particolare Bauli, Motta e Doria, nel settore dei prodotti legati al benessere. Questa strategia pone le proprie radici nella profonda conoscenza da parte del Gruppo Bauli del consumatore e dell’evoluzione delle abitudini di consumo.

Nello specifico, sono state lanciate nuove referenze come la Girella Motta Frutti Rossi e i Bucaneve Doria 6 Cereali ed è stato perseguito il consolidamento della linea Semplicissimi Doria – gamma che offre una varia scelta di prodotti sia dolci che salati. Inoltre, l’acquisizione di AlpiPan S.r.l. che produce prodotti da forno senza glutine, ha dato una ulteriore spinta all’ampliamento della gamma gluten free come plumcake, pandoro e panettone. E il Natale 2019 ha visto il brand Bauli sviluppare altri segmenti, proponendo il primo pandoro lactose free che ha ottenuto il marchio azzurro Lfree.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Per il gruppo Bauli un fatturato che sfiora il mezzo miliardo di euro

VeronaSera è in caricamento