menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(Fermo immagine dal video Youtube di Fiege sullo stabilimento di Nogarole Rocca)

(Fermo immagine dal video Youtube di Fiege sullo stabilimento di Nogarole Rocca)

«Norme rispettate e standard elevati nello stabilimento di Nogarole Rocca»

Fiege, il partner logistico scelto da Zalando per la gestione dello stabilimento veronese, replica ai sindacati della Cgil che chiedono la stabilizzazione dei precari ed il miglioramento delle condizioni di lavoro

Stabilizzazione dei precari e miglioramento delle condizioni di lavoro per i circa 1.500 assunti da Fiege, il partner logistico scelto da Zalando per la gestione dello stabilimento veronese di Nogarole Rocca. Per questo si sono mobilitati due sindacati di categoria della Cgil di Verona, il Filt che si occupa dei lavoratori della logistica e il Nidil che invece si occupa dei lavoratori cosidetti atipici. Una mobilitazione arrivata fino al Parlamento, con i deputati veronesi del Partito Democratico che hanno presentato un'interrogazione alla ministra del lavoro Nunzia Catalfo.
Secondo i sindacati: «Il 100% della forza lavoro impiegata è assunta con contratto atipico, dunque precaria». E alcune condizioni di lavoro sarebbero ingiustificatamente restrittive.

«Riguardo alle soglie quantitative sui contratti atipici, Fiege sta rispettando la normativa vigente», ha replicato l'azienda, la quale si sta appoggiando alle agenzie interinali per l'assunzione dei dipendenti. Non sarebbe, dunque, possibile per i lavoratori con il contratto scaduto far valere il loro diritto di precedenza per una riassunzione, in quanto i titolari del rapporto di lavoro sono le agenzie interinali e non Fiege.
«Più nello specifico, per quanto concerne le condizioni di lavoro nel polo logistico di Nogarole Rocca, stabilimento tra i più tecnologicamente all'avanguardia sul mercato italiano e dotato di condizionamento climatizzato - si legge ancora nella nota diffusa dall'azienda - Fiege rispetta tutte le condizioni contrattuali relative agli spazi idonei e alle pause dei lavoratori e sta offrendo ai lavoratori un pacchetto di benefit particolarmente vantaggioso e al di sopra della media degli standard del comparto. In particolare: una mensa interna a fruizione gratuita per tutti i lavoratori; distributori d'acqua e frutta fresca gratuiti per tutti i lavoratori; aree ristoro con distributori di bevande e snack; l'esposizione a turni di lavoro su base mensile e la possibilità di part time e full time e turno centrale per famiglie monogenitoriali; un presidio infermieristico per l’intero turno di lavoro; la formazione garantita ed un percorso concreto di crescita professionale; un piano ferie garantito e numerose convenzioni per i dipendenti».
Infine, sui controlli di sicurezza effettuati quotidianamente all'ingresso dei lavoratori, Fiege starebber seguendo «gli standard nazionali richiesti dalla normativa vigente per garantire la massima sicurezza del sito e di tutti i dipendenti - conclude l'azienda - Fiege inoltre, intende ribadire che il polo logistico di Nogarole Rocca, che impiegherà a regime oltre 1.500 lavoratori, è destinato a crescere ulteriormente nei prossimi anni. Nella fase di start-up, Fiege ha deciso di offrire ai lavoratori un iniziale periodo di lavoro tramite agenzia interinale, per un massimo di 6 mesi, con successiva assunzione diretta, passando da un indispensabile processo di selezione, fondamentale per garantire la sostenibilità del business e la stabilità dei lavoratori. L’assunzione a tempo indeterminato è già la realtà per decine di lavoratori che, a partire da gennaio 2020, hanno iniziato come interinali e sono stati poi assunti a tempo indeterminato da Fiege».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento