menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto di repertorio)

(foto di repertorio)

Ferroli, l'azienda non cede sugli esuberi e lo sciopero ad oltranza va avanti

I licenziamenti all'interno del gruppo saranno 300 solo a San Bonifacio. La dirigenza non vuole neanche discutere di una possibile riduzione e la protesta dei lavoratori continua

Nessun passo indietro da parte della dirigenza del gruppo Ferroli. Il tentativo di mediazione nella sede del ministero dello sviluppo economico non ha dato gli esiti sperati da sindacati e lavoratori. Luca Mori e Giovanni Acco, di Fim Cisl e Fiom Cgil, hanno riferito ai lavoratori in sciopero della Ferroli che l'azienda vuole procedere con i licenziamenti, che saranno in totale circa 400, di cui 300 a San Bonifacio.

Ma la lotta per la difesa del posto di lavoro non si ferma. L'Arena riporta la decisione da parte dei lavoratori di continuare lo sciopero ad oltranza e di insistere con la lotta sindacale pur di abbattere il muro alzato dai vertici della Ferroli e così provare almeno a ridurre il numero degli esuberi.

A ottobre però terminerà la cassa integrazione. I sindacati dovranno dunque tornare a Roma, per discutere degli ammortizzatori sociali al ministero del lavoro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    Pasta di legumi: benefici e ricetta

  • social

    Aperti online i Casting dello Zecchino d’Oro

  • social

    L'Acqua in uno scatto: concorso a premi

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento