rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Economia

Export per battere la crisi, la ricetta targata Unicredit

Vertice in Provincia con il neo amministratore delegato Federico Ghizzoni: "La citt cresce dell'8%"

"La discesa sembra finita. Ora iniziano a vedersi i primi timidi segnali di ripresa". Questo è il messaggio di Federico Ghizzoni, neo amministratore delegato di Unicredit, intervenuto oggi alla cabina di regia della Provincia per fare il punto della situazione in cui versa l'economia veronese. In un'atmosfera generale di cauto ottimismo.

"L'ingrediente segreto è l'export, che è tornato a crescere. Verona è una delle principali provincie esportatrici del Veneto, seconda solo a Vicenza e Treviso -spiega Ghizzoni-. Le premesse per una buona ripresa da parte della città ci sono tutte, nel primo semestre del 2010 si è registrato un aumento delle esportazioni dell'8%. I punti di forza sono nella capacità di aprirsi a nuovi mercati e la forte specializzazione in un settore anticiclico come quello agroalimentare".


Al tavolo era seduto anche il sottosegretario all'Economia Alberto Giorgetti: "E' ancora presto per dire che siamo fuori dal tunnel. Certo, segnali positivi ce ne sono, non siamo più in una fase di debolezza complessiva. Il quadro complessivo è buono, e si punterà sulla valorizzazione delle infrastrutture e sui trasporti, quindi l'aeroporto, il Quadrante Europa e all'alta velocità. Il mio auspicio personale è quello di fare una selezione corretta delle risorse per generare valore, ma anche per far durare questo valore nel tempo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Export per battere la crisi, la ricetta targata Unicredit

VeronaSera è in caricamento