Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Economia

Emigrazione veronese, i giovani scelgono l'Australia

I dati parlano chiaro: il numero degli emigranti che sceglie l'Oceania come meta è salito esponenzialmente negli ultimi due anni, raggiungendo il livello più alto dal 1962 ad oggi

Nella seduta di ieri della 6° commissione, sono stati presentati i dati “sorprendenti” sulla nuova emigrazione veneta e veronese. Nel 2011 e nel 2012 sono in aumento esponenziale gli emigranti verso l’Australia che hanno raggiunto il livello più alto dal 1962. Non c'è solo Alessandro del Piero, ma tanti giovani laureati veronesi stanno emigrando in cerca di lavoro. Il presidente dei veronesi di Sidney Michele Grigoletti ha presentato i dati contenuti in un libro sulla storia dell’immigrazione veronese.  

“Ci sono molti giovani laureati veronesi e veneti, disposti ad emigrare per cercare un occupazione e un lavoro e i dati confermano questa tendenza - ha spiegato Ivan Castelletti, Presidente della Sesta commissione - i numeri parlano chiaro: i dati del 2011, confermati nel 2012, parlano di circa 16.000 persone, in gran parte giovani, che ogni anno fanno le valigie ed emigrano per lavoro. Dati che hanno raggiunto quest’anno lo stesso livello del 1962, con una tendenza ed una crescita costante e continua”.

Michele Grigoletti, Presidente dei veronesi di Sidney ha presentato il libro “Australia sola andata” (www.australiasoloandata.it) che racconta la storia e le tradizioni dei veronesi emigrati in Australia. Grigoletti da oltre dieci anni vive in Australia, rappresenta il riferimento per i veneti e i veronesi presenti nel continente australiano. Nella “terra dei canguri” Grigoletti ha portato tutta la cultura, l'esperienza e i valori della gente veneta: una storia fatta di sacrifici e lavoro, ma anche di orgoglio per la storia e l'identità della gente veneta. Una storia raccontata anche nel libro che raccoglie le vicende dei veneti emigrati in Australia nell’ultimo secolo. Insieme a Grigoletti erano presenti Alessio Corazza, giornalista che ha curato la stesura del testo e Ella Pellegrini che ha curato la parte fotografica. In Provincia hanno promosso e sostenuto l’incontro il consigliere provinciale Mirco Bertoldo e l’assessore alla Cultura e Identità veneta Marco Ambrosini.

“Un’occasione importante - ha detto Bertoldo - per mantenere il legame con i nostri concittadini che risiedono all’estero e per consentire loro di approfondire la conoscenza della nostra città diventandone ambasciatori nel mondo. Come Provincia, con l’Assessorato alla  cultura e identità veneta intendiamo rafforzare le relazioni con le varie comunità italiane e veronesi nel mondo, nella consapevolezza che queste comunità rappresentano per Verona un grande patrimonio di cui essere orgogliosi”.

“I dati sulla nuova immigrazione dei nostri giovani - ha osservato Castelletti - fanno riflettere e sono una conseguenza diretta della crisi economica che ha colpito il nostro Paese. Per questo è ora necessario avviare accordi istituzionali e interistituzionali a livello comunale, provinciale e regionale con tutti i soggetti interessati al mondo dell'emigrazione, per mantenere i legami e promuovere occasioni di interscambio culturale che possono essere importanti anche per lo sviluppo di rapporti di lavoro. Oltre all’aspetto culturale – ha proseguito - c’è quindi l’importante rapporto di collaborazione con le imprese, pubbliche e private, che portano nel mondo il nome della nostra città. Credo che l'Associazione Veronesi nel Mondo possa rivestire un ruolo sempre più significativo per quelle imprese che hanno necessità di punti di riferimento all'estero, di rapportarsi con persone di origine veronese”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emigrazione veronese, i giovani scelgono l'Australia

VeronaSera è in caricamento