menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Turismo veronese in salita, continua la galoppata della Lessinia

Anche in questa terza rilevazione del 2012 i dati turistici sono positivi e la Lessinia si conferma zona con il massimo livello di crescita degli arrivi e delle presenze, addirittura con numeri a due cifre

Decolla il turismo nel territorio veronese. A renderlo noto l’assessore al Turismo Ruggero Pozzani che oggi ha reso noti i dati relativi ai flussi turistici dei primi cinque mesi del 2012, da gennaio a maggio.

Anche in questa terza rilevazione del 2012 i dati turistici sono positivi e la Lessinia si conferma zona con il massimo livello di crescita degli arrivi e delle presenze, addirittura con numeri a due cifre. Nelle montagne veronesi sono stati, infatti, rilevati in questi primi cinque mesi dell'anno 66.735 visitatori (+27,89% sul 2011) e 21.771 arrivi (+13,37% sul 2011).

Per quanto riguarda invece la movimentazione turistica dell'intera provincia di Verona vanno segnalate 3.346.355 presenze (+10,77% sul 2011) e 1.095.314 arrivi (+6,35% sul 2011). In evidenza sono anche i dati positivi relativi al Capoluogo con 591.568 presenze (+3,62% sul 2011) e 269.192 arrivi (+7,57 sul 2011) e quelli relativi alle aree del Lago di Garda con 2.309.937 presenze (+13,99% sul 2011) e 613.577 arrivi (+7,06% sul 2011). I dati raccolti illustrano le percentuali degli arrivi e delle presenze dei turisti, con stime effettuate area per area.

Per quanto riguarda invece le provenienze, il 65,04% è rappresentato da turisti stranieri, tra cui spiccano quelli di area tedesca (Germania e Austria) con presenze pari a 1.227.486 unità (cioè il 56,40% del totale delle presenze straniere); seguono poi, con il 7,53 % i turisti arrivati dai Paesi Bassi e con il 5,36% quelli giunti dalla Gran Bretagna. Tra i turisti italiani, che rappresentano il rimanente 34,96% dell’intero flusso, spiccano le provenienze dalla Lombardia con 244.190 visitatori (20,87%); seguono poi, con il 16,78% i turisti che provengono dal Veneto e, con l' 8,08%, quelli  che arrivano dall’Emilia Romagna.

 “Si conferma nei primi cinque mesi del 2012 il trend positivo di arrivi e presenze su tutto il territorio della provincia di Verona – ha notato Pozzani -. Nessuna zona turistica veronese mostra segno negativo. Certamente alcuni fine settimana non hanno aiutato dal punto di vista meteorologico, ma nonostante questo il territorio conferma il suo livello eccezionale di qualità e quindi di attrattività. Plaudo a tutti gli imprenditori che, nonostante il periodo di difficoltà, continuano a credere in un settore fondamentale quale il turismo. Un dato poi da non dimenticare è senz'altro quello relativo alla Lessinia, che si dimostra ancora una volta  una meta turistica privilegiata”.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento