menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'inflazione sale, ma non a Verona dove i prezzi scendono dello 0,1%

Il dato nazionale mostra prezzi in aumento dello 0,3% rispetto all'anno scorso, ma nel territorio veronese e in altre città si verifica il fenomeno opposto, la deflazione, anche se leggera

Leggerissima, quasi impercettibile, ma c'è. È la deflazione che a Verona è dello 0,1%, rispetto al 2015. A renderlo noto è l'Istat che ha pubblicato i dati sull'inflazione nazionale a gennaio. Rispetto all'anno scorso i prezzi dei prodotti sono saliti dello 0,3% ma non in tutto il paese. Ci sono zone dell'Italia in cui i prezzi non salgono, ma scendono. Non c'è quindi inflazione, ma appunto deflazione, e Verona fa parte proprio di quelle città dove il carrello della spesa si è fatto più leggero, insieme a Trieste, Potenza e Bari. Inflazione invariata invece a Reggio Calabria, Ravenna, Perugia, Firenze, Milano e Palermo.

L'aumento dei prezzi secondo l'Istat non è omogeneo. Calano infatti di poco i prezzi dei beni alimentari, crescono e di molto i prezzi per i beni tecnologici. Due dati in controtendenza, di solito infatti la crescita dei prezzi riguardava i beni di consumo, mentre l'inflazione su pc e tablet non saliva così tanto da più di tre anni.

Le associazioni dei consumatori puntano invece il dito sull'aumento dei prezzi di alcune tariffe. L'inflazione nei servizi idrici o nei trasporti negli ultimi anni è stata di gran lunga superiore alla media e per questo i consumatori chiedono che vengano attuate azioni di contrasto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cultura

Gelaterie d’Italia: Gambero Rosso premia la veronese "Terra&Cuore" con Due Coni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    CBD: benefici e controindicazioni

  • Benessere

    Tremolio all’occhio, perché e come evitarlo

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento