menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di repertorio

Foto di repertorio

Aeroporti, il Catullo e gli scali del Nordest crescono più della media nazionale

Il numero dei passeggeri transitati a Verona, Venezia e Treviso nel 2018 è cresciuto ben più di quel 5,9% indicato come media nazionale da Assaeroporti

Save, il socio privato del Polo aeroportuale del Nordest, aveva già diffuso i dati positivi sulla crescita dei passeggeri transitati nei tre scali veneti di Verona (+11,6%), Venezia (+7,8%) e Treviso (+9,7%). Quello che ancora non aveva fatto era stato mettere a confronto questi dati con quelli nazionali.
Le statistiche sul sistema aeroportuale italiano sono stati resi noti da Assaeroporti, l'associazione delle società di gestione degli aeroporti italiani. E mostrano che la crescita del Polo del Nordest è superiore alla media nazionale.

Il sistema aeroportuale italiano, in linea con il trend positivo registrato negli ultimi quattro anni, continua a crescere e ha chiuso il 2018 con 185 milioni di passeggeri, il 5,9% in più rispetto al 2017. Nello specifico, i passeggeri transitati nei trentanove scali italiani monitorati da Assaeroporti ammontano, nel 2018, a 185.681.351, ovvero oltre 10 milioni in più rispetto al 2017.

La crescita è trainata dal traffico internazionale e l'evoluzione del traffico aereo dei prossimi anni sarà rapidissima, per Assaeroporti. Le stime Iata prevedono il raddoppio dei passeggeri mondiali nei prossimi due decenni e, in tale contesto, è necessario che la politica e gli operatori di settore adottino strategie a lungo termine, non solo per affrontare la prevista saturazione dello spazio aereo e della capacità infrastrutturale, ma soprattutto per non perdere terreno e assicurare all'Italia una collocazione significativa nel grande flusso degli scambi internazionali.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento