Confindustria, la produzione continua a crescere nel territorio veronese

L'ultima indagine condotta dall'associazione, relativa al primo trimestre 2017, ha fatto segnare un +2,1% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente: "Una ricchezza che viene mantenuta con investimenti costanti dei suoi imprenditori"

Il primo trimestre dell’anno conferma le previsioni e consolida un trend di crescita che prosegue dal 2013 nella provincia scaligera. Secondo l’ultima indagine trimestrale di Confindustria Verona infatti la produzione industriale per il primo trimestre del 2017 segna +2,1% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, con una prospettiva per il secondo trimestre ancora positiva a +1,35%.

Dati supportati anche dall’andamento dell’utilizzo della capacità produttiva che viene considerato normale o soddisfacente da più di otto imprenditori su 10. Inoltre il 77% delle aziende dichiara un portafoglio ordini a medio lungo termine.
Sul fronte delle vendite le perfomance migliori si registrano sui mercati Extra UE con una crescita del +3,63% rispetto a marzo 2016 buone anche i risultati delle vendite UE con +2,18% stabile il mercato interno a +0,99%.
Le previsioni relative agli ordini evidenziano una sostanziale stabilità dei mercati esteri e una crescita sopra il punto percentuale per il mercato interno a +1,35%.
L’occupazione mantiene un trend positivo indicando una variazione che si fissa a +0,83% e che si mantiene stabile in previsione per il secondo trimestre dell’anno.
Cresce la fiducia degli imprenditori soprattutto per quanto riguarda la situazione internazionale con giudizi che sfiorano la sufficienza, in una scala da 1 a 10 si fermano a 5,98. Un’incertezza più marcata invece è percepita per la situazione del nostro Paese (5,44). Le imprese dei servizi confermano le previsioni di crescita.

"Verona dimostra con i numeri di essere un territorio eccellente con dei fondamentali importanti all’interno di un contesto, quello del Nord Est, che già dimostra di avere performance migliori rispetto al resto dell’Italia - ha commentato il presidente di Confindustria Verona, Michele Bauli -.Il Nord Est infatti secondo i dati Istat sulle proiezioni del PIL e dell'occupazione per il 2016 è al di sopra della media nazionale con una variazione del prodotto interno lordo stimata a +1,2% e un'occupazione in crescita del +1,8% (crescita Italia +1,3%).
La nostra provincia ha una produzione in crescita costante dal 2013, con un export che ha superato i 10 miliardi di euro che la proietta tra le migliori province in Italia.
Una ricchezza che viene mantenuta sul territorio attraverso investimenti costanti dei suoi imprenditori. Secondo una nostra recente indagine le nostre imprese associate hanno programmato nel 2017 investimenti per 3 miliardi di euro e un imprenditore veronese su quattro li dichiara in crescita. Un risultato su cui probabilmente incidono le misure straordinarie messe in campo dal Governo. Mantenere un sistema produttivo efficiente e all’avanguardia anche in momenti di crisi infatti è essenziale per non lasciare sul campo punti importanti di competitività che difficilmente potranno essere recuperati.
Il nostro tessuto imprenditoriale dimostra di procedere con convinzione spingendo sempre al massimo. Certo è che manca ancora quella sicurezza nel contesto nazionale che potrebbe dare uno slancio convinto alla curva di crescita. Sul fronte locale ci sono numerose partite aperte su cui è possibile per le istituzioni locali incidere direttamente penso ad esempio alle infrastrutture e alla logistica che possono fare della nostra città un polo centrale in Europa”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto con tre giovani a bordo finisce fuori strada e contro un albero: tutti morti sul colpo

  • Luca, Francesca e Chiara: i tre giovani morti nell'incidente di Bonavigo

  • Due nuove destinazioni dall'aeroporto Catullo di Verona per chi vola con easyJet

  • Ha un nome il corpo trovato in A4: tocca alla Polstrada risolvere il giallo

  • Autovelox e telelaser, le strade di Verona controllate dalla polizia locale

  • Non ce l'ha fatta il 41enne coinvolto in uno scontro frontale a Isola della Scala

Torna su
VeronaSera è in caricamento