rotate-mobile
Giovedì, 9 Dicembre 2021
Economia

Confcooperative, Nestori riconfermato presidente

Eletto per il quinto mandato di fila: "La cooperazione pu essere una delle risposte alla crisi"

L’Assemblea provinciale di Confcooperative Verona, che raggruppa attualmente 378 associate con circa 53.750 soci e 14.320 dipendenti operanti nei settori agricolo, di consumo, dei servizi e del lavoro, ha confermato il mandato al presidente Bruno Nestori, al quinto incarico consecutivo. Una riconferma che giunge in un momento complesso dal punto di vista economico e politico.

L’Assemblea è stata l’occasione per confrontarsi su come il mondo della cooperazione sta affrontando le criticità del presente cercando di dare prospettive ad un futuro che appare nebuloso e incerto.


Un periodo difficile – conferma Nestori – che Confcooperative sta fronteggiando aumentando il proprio impegno sul fronte dei servizi alle associate, cercando di supportarle in un contesto che non lascia intravvedere margini di miglioramento nel breve periodo. Le nostre cooperative iniziano anch’esse ad accusare, pur se in ritardo, la situazione di crisi, che si riverbera nel settore finanziario, in quello produttivo e commerciale e soprattutto nel sociale. Il terzo settore, proprio perché è di supporto all’attività degli enti pubblici, riflette le loro difficoltà. La necessità di contenere le spese e non sforare i bilanci si traduce in ritardi epocali nei pagamenti, che diventano perfino di anni. In questo contesto – denuncia - le cooperative sociali si trovano di fronte alla necessità di far ricorso al credito bancario per pagare gli stipendi, ma le banche sono a loro volta in affanno e il problema si aggrava di giorno in giorno.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Confcooperative, Nestori riconfermato presidente

VeronaSera è in caricamento