menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Confcommercio e Banca di Vicenza: un accordo per le imprese veronesi

Paolo Arena e Emanuele Giustini hanno siglato un importante patto a sostegno della crescita e del rilancio delle piccole e medie ditte situate nella provincia scaligera

Banca Popolare di Vicenza e Confcommercio Verona hanno siglato un importante accordo a sostegno della crescita delle piccole e medie imprese del territorio veronese. L’annuncio è stato dato oggi in occasione della conferenza stampa svoltasi presso la sede di Confcommercio Verona alla presenza di Paolo Arena, Presidente di Confcommercio Verona, Emanuele Giustini, Vice Direttore Generale e Responsabile della Divisione Mercati di Banca Popolare di Vicenza, e dei presidenti dei 6 mandamenti provinciali dell’Associazione. 

LA FINALITA' - L’accordo ha l’importante e concreto obiettivo di agevolare l’accesso al credito da parte delle oltre 8.000 imprese associate a Confcommercio Verona, alle quali viene riservato un plafond di 5 milioni di euro, a condizioni dedicate, per finanziamenti volti al sostegno dei fabbisogni di investimento, di capitalizzazione aziendale e di liquidità.

L'OFFERTA - Grazie all’accordo firmato oggi, inoltre, Banca Popolare di Vicenza mette a disposizione l’offerta della gamma di conti correnti “SemprePiù” a condizioni riservate esclusivamente alle aziende associate a Confcommercio Verona, oltre che agli imprenditori e ai loro dipendenti per le loro posizioni private.

LA BANCA DI VICENZA NELLA PROVINCIA - Il Gruppo Banca Popolare di Vicenza è presente a Verona con 32 sportelli e rappresenta il sesto gruppo bancario nella provincia. Dimostrando di essere banca del territorio vicina alle famiglie e alle imprese nonostante la difficile congiuntura economica, nel veronese nei primi nove mesi del 2012 il Gruppo ha erogato circa 700 nuovi finanziamenti, per un totale di oltre 100 milioni di euro dei quali il 54% destinato alle PMI.

LE PAROLE DI PAOLO ARENA - “Un’intesa particolarmente importante che rappresenta un ulteriore tassello nella nostra politica di agevolazione e sostegno a 360 gradi, attuata attraverso partnership di qualità, a favore delle imprese del terziario di mercato nostre associate in questo momento di grave crisi economica. L’accordo che ufficializziamo oggi offre  grandi opportunità; merita di essere sottolineato in particolare il fatto che sono previste 'commissioni zero' legate all’utilizzo della moneta elettronica, sempre più diffusa nelle transazioni commerciali, anche per importi modesti”.

LE PAROLE DI EMANUELE GIUSTINI - “L’intesa siglata oggi con Confcommercio Verona consolida e rafforza ulteriormente il rapporto di stretta collaborazione con l’Associazione e conferma l’attenzione della nostra banca per l’economia del territorio, mettendo a disposizione strumenti concreti per il rilancio, l’innovazione e la crescita delle nostre imprese. In una fase economica e finanziaria complessa come quella che stiamo vivendo una banca fortemente radicata nel territorio come la nostra, deve avere un ruolo attivo per contrastare la crisi al fianco di imprese e famiglie. E coerentemente con  la nostra vocazione di banca tradizionale e commerciale, la nostra strategia negli ultimi 4 anni si è focalizzata proprio nel dare un sostegno concreto all’economia reale dei territori nei quali operiamo. Nei primi sei mesi del 2012 sono stati erogati dal Gruppo Banca Popolare di Vicenza  1,3 miliardi di euro, di cui quasi la metà è stata destinata al sostegno delle Piccole e Medie Imprese, che rappresentano uno dei segmenti più importanti per l’attività di finanziamento della Banca.”

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento