Il lievito madre dopo 125 anni torna a far volare Melegatti con le colombe giganti di Pasqua

Le Colombe Melegatti rappresentano la rinascita della storica azienda veronese

Colombe pasquali in volo sopra lo stabilimento Melegatti a San Giovanni Lupatoto

Melegatti, marchio storico dell’industria dolciaria italiana, è pronta a volare sempre più in alto. Oggi, sabato 6 aprile, delle colombe giganti si sono alzate sopra lo stabilimento Melegatti di San Giovanni Lupatoto, alle porte di Verona, creando un’installazione ben visibile e molto suggestiva che ha catturato la curiosità di tante persone e del pubblico dei social. È partita così dunque la campagna di Pasqua "#ViVoliamoBene", una risposta simbolica a tutte le persone che hanno dimostrato affetto in un momento importante per l’azienda.

Il famoso lievito madre ultracentenario Melegatti, che vanta 125 anni di storia, è il segreto della qualità e del gusto dei prodotti dell’azienda. Un prezioso patrimonio che deve essere nutrito e lavorato tutti i giorni per continuare a essere il cuore della leggerezza dei prodotti Melegatti e, in questo periodo, delle colombe che prendono il volo. 

2a_MELEGATTI_MELEGATTI_ColombeInVolo_ViVoliamoBene_Aprile2019__40922_ST

Colombe Melegatti in volo

Le Colombe Melegatti rappresentano la rinascita di un’azienda tenuta in vita dagli “angeli del lievito”, che hanno salvaguardato e protetto questo prezioso ingrediente durante il periodo di chiusura per conservare tanti anni di tradizione e sapienza pasticcera. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dall'8 all'11 novembre 2019

  • Con il dottor Claudio Zorzi dell'ospedale di Negrar l'Ortopedia veronese ai vertici in Italia

  • Signora arrestata per furto di profumi nel centro commerciale "Porte dell’Adige"

  • Accoltellamento a Verona, un uomo in ospedale: caccia agli aggressori

  • Operato a Verona, un paziente ringrazia: «Ho finalmente rivisto la luce»

  • Caso Balotelli, la Curva Sud dell'Hellas Verona risponde con ironia

Torna su
VeronaSera è in caricamento