rotate-mobile
Sabato, 27 Novembre 2021
Economia

Coldiretti lancia l'allarme: "Benzina? Cara più del pranzo di Pasqua"

L'associazione degli agricoltori torna a denunciare il preoccupante aumento dei carburanti

Con il nuovo record il costo di un pieno di benzina di un’automobile di media cilindrata (50 litri di serbatoio) raggiunge i 95 euro e supera la spesa media che le famiglie veronesi destinano alla preparazione del pranzo di Pasqua nel 2012. È quanto afferma la Coldiretti nel sottolineare che si tratta dell’effetto congiunto dell’aumento annuale del prezzo della benzina del 18,6 per cento e del diesel del 22,5 per cento a marzo, a fronte di un aumento contenuto al 2,8 per cento per gli alimentari con flessioni per il pesce fresco di mare (- 1,3 per cento) e per le verdure fresche (-2,4 per cento) che sono alla base di moltissimi menu tradizionali della Pasqua. 

"Per effetto del caro benzina a cambiare sono anche le destinazioni delle mete turistiche perchè si tende ad evitare lunghi spostamenti e a privilegiare le gite fuori porta" sottolinea la Coldiretti. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coldiretti lancia l'allarme: "Benzina? Cara più del pranzo di Pasqua"

VeronaSera è in caricamento